Crea sito

Gamberi con panatura al cocco, ricetta facile

Con questi gamberi con panatura al cocco farete un figurone con pochissima fatica. Segnatevi la ricetta pensando anche all’eventualità che vi arrivino ospiti improvvisi o in occasione di una cena cui tenete in modo particolare ma avete poco tempo per stare ai fornelli. Dal sapore un pò esotico, lontano dal solito e decisamente originale, potrete servire questi gamberi con panatura al cocco sia come secondo piatto accompagnati da un contorno di stagione oppure potrete presentarli in tavola tra gli antipasti o, ancora, durante un brunch o un happy hour.

Se non volete utilizzare le uova, potete seguire un’alternativa golosissima nelle note sotto alla ricetta.

Per quanto riguarda la cottura, potrete scegliere tra la frittura, la cottura in forno oppure, come me, potrete optare per la preparazione utilizzando la pentola multifunzione Redmond che, credetemi, vi regalerà risultati perfetti senza fare alcuna fatica e risparmiando non accendendo il forno. Per me, ormai, la pentola Redmond è diventata la mia fedele compagna in cucina, è sulla credenza sempre pronta a sfornare primi, dolci, pane e, in questo caso, degli ottimi gamberi con panatura al cocco che non potrete assolutamente perdervi… parola di Martolina!

Gamberi con panatura al cocco

Gamberi con panatura al cocco
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:10 minuti
  • Cottura:15 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Medio

Ingredienti

  • gamberi 12
  • uova 2
  • cocco (raspadura) 180 g
  • sale fino q.b.

Preparazione

  1. Preparare questi gamberi con panatura al cocco è molto facile e veloce.

    Innnanzitutto pulite i gamberi togliendo il filo nero centrale e il guscio, lasciando attaccati la testa e la coda.

    Sbattete con una forchetta le uova, aggiungete un pizzico di sale e immergete i gamberi, poi impanateli nella raspadura di cocco da entrambe le parti, facendo in modo che la panatura si attacchi bene al pesce stesso.

    Passate ora alla cottura:

    • se utlizzate la pentola multifunzione Redmond, ungete leggermente il fondo e cuocete i gamberi con programma “cottura in padella” per 15 minuti, avendo cura di girare il pesce a metà cottura
    • se utilizzate il forno tradizionale, disponete i gamberi su una placca foderata di carta da forno e cuocete a 220° per 15 minuti, girando il pesce a metà cottura
    • se preferite friggerli, immergeteli in abbondante olio bollente per 2 minuti e poi asciugateli disponendoli tra due strati di carta assorbente.

    Servite i vostri gamberi con panatura al cocco quando sono ancora belli caldi e croccanti.

     

  2. Gamberi con panatura al cocco

Note

Se non volete utilizzare le uova, potete lasciare i gamberti a marinare in un’emulsione di olio e curry per 1 o 2 ore… una delizia!

Metti mi piace alla mia pagina facebook cliccando QUI e non perderai nessuna ricetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.