Crea sito

Spaghetti con burro, salvia e mandorle (di Santa Ildegarda)

Gli spaghetti con burro, salvia e mandorle di Santa Ildegarda sono un piatto che potete preparare anche come ricetta di magro per la Quaresima, che sta per cominciare. Sono facili e veloci da realizzare ed io li ho trovati davvero deliziosi.
Per Santa Ildegarda “la salvia è di natura calda e secca e cresce più in virtù del calore del sole che in virtù dell’umidità della terra. Data la sua secchezza, è utile per combattere i fluidi malati. Se la si consuma cruda o cotta è salutare per coloro che sono tormentati dai fluidi dannosi, perché ne contrasta gli effetti”.
Santa Ildegarda dice anche: “chi deve sopportare il puzzo di qualcosa di sporco, si infili della salvia nel naso e questa lo aiuterà”.
La ricetta degli spaghetti con burro, salvia e mandorle è tratta dal libro “Hildegard von Bingen. Ricette per il Corpo e per l’Anima” di Eve Landis.

Provate anche le foglie di salvia al forno.


Ti piacciono le mie ricette? Seguimi anche sulla mia pagina facebook https://www.facebook.com/michelavitantoniomanidipastafrolla/ o su Instagram https://www.instagram.com/mani_di_pasta_frolla/?hl=it

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello

Ingredienti

  • 280 gspaghetti
  • 20 fogliesalvia (di media grandezza)
  • 50 gmandorle (pesate prima di essere sgusciate)
  • 100 gburro
  • 4 cucchiaiparmigiano Reggiano DOP (appena grattugiato)
  • q.b.sale
  • q.b.pepe nero (macinato)
  • q.b.noce moscata

Strumenti

  • 1 Padella
  • 1 Cucchiaio di legno
  • 1 Grattugia
  • 1 Pentola

Preparazione

  1. Per preparare gli spaghetti con burro, salvia e mandorle, per prima cosa lavate, asciugate e tagliate a striscioline le foglie di salvia. Quindi, sgusciate le mandorle e tritatele grossolanamente.

    A questo punto, fate sciogliere il burro in una padella, dopodiché fatevi rosolare la salvia e le mandorle per 3 o 4 minuti. Ora insaporite con il sale, il pepe appena macinato e abbondante noce moscata, meglio se appena grattugiata.

    Poi fate cuocere al dente gli spaghetti in una pentola con abbondante acqua bollente salata, dopodiché scolateli e versateli nella padella con il condimento.

    Infine, mescolate per far amalgamare gli ingredienti e cospargeteli di parmigiano grattugiato.

NOTE

La ricetta originale consiglia gli spaghetti di spelta ma io ho usato quelli normali.

Inoltre, specifica che le dosi indicate sono calcolate per un antipasto e consiglia, nel caso vogliate preparare questo piatto come primo, di raddoppiare le dosi. A me, però, sembra che sia la quantità giusta anche da essere consumata come primo piatto.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.