PENNONI AL FORNO FARCITI CON RAGU’ RICCO E BESCIAMELLA

I pennoni al forno ripieni di ragù ricco e besciamella sono un primo piatto preparato con un formato di pasta particolare che accoglie un ragù misto di carni ma anche salsiccia e funghi!

Durante le feste è facile notare negli scaffali del supermercato formati di pasta molto particolari: stelle, cuori, fiori, conchiglie giganti…. A me è caduto l’occhio su questi pennoni rigati, grandi, trafilati al bronzo, perfetti per un primo piatto d’effetto.

Li ho considerati come una sorta di cannelloni e ho preparato subito questi pennoni al forno! Ve li consiglio vivamente perché sono davvero molto originali e sfiziosi!

Sei su PINTEREST? Allora seguimi anche lì, avrai una visione d’insieme di tutte le mie ricette!

pennoni al forno farciti con ragù ricco
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Cottura:
    30 minuti
  • Porzioni:
    8 persone

Ingredienti

Ingredienti per i pennoni al forno

  • Pennoni rigati (trafilati al bronzo) 500 g
  • Mozzarella 250 g
  • Grana grattugiato 100 g

Ingredienti per il ragù ricco

  • macinato misto vitello e suino 500 g
  • funghi misti con porcini (anche surgelati) 300 g
  • Salsiccia 200 g
  • Vino bianco mezzo bicchiere
  • cipolla 1
  • Aglio 1 spicchio
  • Carote 1
  • Sedano 1 costa
  • Alloro 1 foglia
  • sale pepe e noce moscata q.b.
  • Passata di pomodoro 700 ml
  • Triplo concentrato di pomodoro 1 cucchiaio
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Burro 50 g

Ingredienti per la besciamella

  • Latte 1 l
  • Burro 90 g
  • Farina 90 g
  • sale, pepe e noce moscata q.b.

Preparazione

  1. pennoni al forno farciti con ragù ricco

    Preparate il ragù la sera prima.

    Tritate le verdure, quindi soffriggetele con olio e burro per qualche minuto.

    Unite i funghi tritati, quindi cuocete per altri due minuti.

    Aggiungete infine il tritato e la salsiccia privata del budello e sbriciolata. Fate soffriggere ancora per qualche istante, quindi irrorate col vino e lasciate evaporare.

    Salate, pepate e grattugiate un po’ di noce moscata.

    Unite infine la passata di pomodoro. Quando comincerà a bollire, scioglietevi anche il concentrato di  pomodoro.

    Fate cuocere per circa un’ora a fiamma bassa. Dovrete ottenere un ragù denso.

  2. Preparate la besciamella.

    In una casseruola fate sciogliere il burro, unite la farina, quindi amalgamate facendo cuocere per qualche minuto mescolando.

    Aggiungete infine il latte poco alla volta, salate, pepate e quindi profumate con la noce moscata grattugiata.

    Portate a cottura sempre mescolando fino a quando sarà densa e spessa. Quando compariranno le prime bolle, continuate a mescolare ancora per un minuto e togliete dal fuoco.

  3. Cuocete la pasta.

    Fate bollire abbondante acqua leggermente salata, quindi cuocetevi i pennoni per circa cinque minuti.

    Passateli sotto un getto di acqua fredda, quindi scolateli e infine ungeteli con qualche cucchiaio d’olio per evitare che si appiccichino fra loro.

    Spalmate quindi qualche cucchiaio di besciamella sul fondo di una pirofila da forno di circa 20×25 cm.

    Mettete il ragù in una sac à poche, fate un buco sufficientemente largo da inserire nel pennone e che lasci passare agevolmente anche il ragù.

    Farcite ciascun pennone e sistemateli man mano nella pirofila uno accanto all’altro in uno strato regolare.

    Versate metà della besciamella, quindi spezzettatevi metà della mozzarella e cospargete con una manciata di parmigiano.

  4. Continuate con un secondo strato di pennoni ripieni, quindi terminate con la mozzarella, il resto della besciamella e infine il formaggio grattugiato.

    Infornate a 180 °C in modalità statica per circa 25 minuti.

    Infilzate i pennoni al forno con una forchetta o uno stecco di legno per controllare che la pasta sia cotta.

    Sfornate infine i pennoni al forno col ragù e lasciate riposare almeno per 10 minuti prima di servire.

Precedente TORTELLI ALLE NOCI CON CREMA AL GORGONZOLA, facilissimi! Successivo TRONCHETTO DI NATALE FACILISSIMO, bastano pochi minuti!

Lascia un commento