OSSOBUCO DI TACCHINO IN UMIDO CON PISELLI E CAROTE

L’ossobuco di tacchino in umido cotto in padella con piselli e carote è un secondo piatto economico e molto gustoso grazie al perfetto connubio degli ingredienti!

Una vera scoperta l’ossobuco di tacchino in umido. Cucinato insieme a piselli e carote ha proprio dato il meglio di sé, morbido, saporito, proprio buono!

Veloce da cucinare, versatile, perfetto per chi è a dieta e non vuole rinunciare al gusto, insomma,  quando vi recherete in macelleria, se vi farà l’occhiolino dal bancone delle carni, non giratevi dall’altra parte e accogliete l’invito ad acquistarlo, non ve ne pentirete.

La ricetta è anche perfetta per essere realizzata in anticipo, riscalderete l’ossobuco per cinque minuti poco prima di consumarlo!

Guarda anche il più classico OSSOBUCO ALLA MILANESE, una ricetta assolutamente da provare!

Sei su PINTEREST? Allora seguimi anche lì, avrai una visione d’insieme di tutte le mie ricette!

ossobuco di tacchino con piselli e carote
  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 persone

Ingredienti

  • 4 Ossibuchi di tacchino (circa 200 g ciascuno)
  • 400 g Pisellini surgelati
  • 2 Carote
  • 1 Cipolle
  • mezzo bicchieri Vino bianco
  • q.b. Farina 00
  • 40 ml Olio extravergine d'oliva
  • q.b. sale e pepe

Preparazione

  1. ossobuco di tacchino in umido con piselli e carote

    Incidete gli ossibuchi lungo il bordo per evitare arrotolamenti della carne in cottura.

    Infarinateli leggermente, quindi scrollate la farina in eccesso.

  2. In un tegame basso rosolate la cipolla tritata con l’olio.

    Unite gli ossibuchi, quindi fateli dorare da ambedue i lati.

    Salate e pepate, infine sfumate con il vino e fate evaporare.

  3. Aggiungete quindi i pisellini surgelati e le carote grattugiate nella grattugia a fori larghi, quindi lasciate insaporire per qualche minuto.

    Aggiungete mezzo bicchiere d’acqua calda, infine aggiustate di sale e coprite.

  4. Lasciate cuocere per circa un quarto d’ora rigirando di tanto in tanto gli ossibuchi, controllando che non siano troppo asciutti, in quel caso aggiungete qualche cucchiaio d’acqua calda.

    A cottura ultimata spegnete, quindi fate riposare un paio di minuti prima di servire.

Note

4,6 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.