ARANCE CANDITE CON METODO CLASSICO

Arance candite! Non vi piacciono? E allora probabilmente non avete mai assaggiato le vere scorze d’arancia! Sappiate che spesso viene spacciata come tale la zucca candita colorata e aromatizzata. Nulla a che vedere con il meraviglioso agrume siciliano 🙂

Volete provare a prepararle in casa? Questo è proprio il periodo giusto. L’inverno è la stagione per eccellenza degli agrumi e delle arance in particolare. Tra le tantissime ricette con gli agrumi vi suggerisco allora anche questa. E se proprio non avete tempo, provate anche il metodo veloce che vi suggerii tempo fa, e che non ha nulla da invidiare a questo 😉

scorze d'arance candite
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    5 giorni
  • Cottura:
    5 minuti
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Scorza d’arancia (*) 500 g
  • Zucchero (*) 1 kg
  • Acqua (*) 1 l
  • Glucosio (*) 150 g

Preparazione

  1. scorze d'arance candite

    *Per togliere l’amaro, le scorze vanno tenute in acqua per uno due o due giorni, cambiando l’acqua tre volte al giorno. Oppure vanno bollite un paio di volte prima di cominciare a candirle. In ogni caso pesate le bucce poco prima di iniziare a candire (avranno assorbito parte dell’acqua e peseranno di più).

  2. Considerate quindi il doppio di zucchero e di acqua rispetto al loro peso finale, e il 30% di glucosio.

    Potete scegliere di lasciare le scorze larghe per poi decidere di tagliarle della misura che vi serve.

  3. Unite acqua, zucchero e glucosio in una pentola, portate a bollore e spegnete. “Tuffatevi” le arance, coprite e fate raffreddare.

  4. Il giorno dopo togliete le scorze d’arancia scolandole bene e fate bollire nuovamente lo sciroppo. Spegnete e riunitevi le scorze. Fate raffreddare e ripetete il tutto due volte al giorno per 3 o 4 giorni, fino a quando lo sciroppo diverrà densoe fluido come il miele.

    Conservate le arance candite in un barattolo di vetro coprendole con lo sciroppo.

    Per dubbi e chiarimenti vi aspetto nella mia pagina facebook.

 
Precedente ZUPPA DI FAGIOLI E SPINACI, LEGGERA E DETOX Successivo BISCOTTI OVIS MOLLIS CIOCCOLATO E CANNELLA con ganache morbida

Lascia un commento