Pasta matta

Un altro giorno con la febbre: si aggiunge la tonsillite, a farmi compagnia. Pazienza, non sarà sicuramente questo a fermarmi. Anzi, userò questa mia necessità di riposo per raccontarvi una ricetta furbissima. C’è un tipo di impasto che per me è davvero irrinunciabile e che preparo molto spesso: è la pasta matta, una pasta di base preparata con pochi ingredienti che abbiamo sempre in casa, e che è un’ottima alleata per la realizzazione di torte salate, stuzzichini e quant’altro.

La pasta matta è un impasto senza lievito, ottima quindi per chi ha intolleranze di questo genere, ed è un’alternativa più leggera alla pasta sfoglia, con la quale, comunque, condivide la versatilità e la velocità di impiego.

E’ praticamente l’impasto ideale per chi non ha voglia di impastare, aspettare, stendere, piegare, aspettare ancora… La pasta matta permette di unire tutti gli ingredienti velocemente e di ottenere in tempi rapidi una base pronta, con la minima fatica. Si può impastare a mano o con la planetaria: si tratta infatti di un composto lavorabile con facilità e non serve nessuna attrezzatura particolare. Non vi resta quindi che aprire il frigorifero e decidere come farcirla. ;-)

Pasta matta

•••••

pasta matta

ingredienti | 2 dischi ø 34 cm

200 g di farina 0
100 g circa di acqua tiepida
35 g di olio extravergine d’oliva
mezzo cucchiaino di sale fino

procedimento

Nella ciotola della planetaria (o in una terrina) disporre la farina, il sale e l’olio. Iniziare a lavorare il composto, incorporando gradualmente l’acqua tiepida, fino ad ottenere un impasto morbido e omogeneo, che si stacca perfettamente dalle pareti della ciotola.

Avvolgere la pasta matta nella pellicola trasparente e far riposare per circa 30 minuti. Il tempo di riposo non è necessario, ma è consigliato poichè renderà l’impasto più lavorabile.

Trascorso questo tempo, stendere l’impasto su una spianatoia leggermente infarinata, usando il mattarello, ottenendo una sfoglia sottile che può essere farcita a piacere.

Se non si utilizza subito, è opportuno riporre l’impasto in frigorifero, ben chiuso in un sacchetto di plastica per alimenti affinchè non si secchi.

•••••

Pasta matta

Se ti è piaciuta questa ricetta e vuoi rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della Lifferia, seguimi sulla pagina Facebook e diventa fan! :-)
Lifferia è anche su TwitterGoogle+Pinterest e Instagram!

Torna alla HOME PAGE oppure naviga tra le RICETTE
…e non dimenticare di iscriverti alla NEWSLETTER GRATUITA di Lifferia.

Vuoi dirmi o chiedermi qualcosa? Lascia un COMMENTO o CONTATTAMI! :-)

2 Commenti su Pasta matta | Ricetta base senza lievito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.