Panna cotta alle pesche

Dopo qualche giorno di riposo, speso in parte con la mia famiglia ed in parte preparando la mia scorta annuale di conserva di pomodoro (non un vero e proprio riposo, quindi), mi faccio perdonare per la mia assenza con un dolce semplicissimo: la panna cotta alle pesche.

Sapete bene che la panna cotta, in generale, è uno dei miei cavalli di battaglia: la preparo in tanti modi, poichè si tratta di un vero asso nella manica. Bastano pochi minuti per prepararla ed al resto pensa il frigorifero: ottimo in estate, ma anche in inverno quando non si ha voglia di spendere troppo tempo in cucina.

La panna cotta alle pesche non fa eccezione: il mitico dolce al cucchiaio è accompagnato da una coulis piena di sapore, con tutto il gusto dell’estate racchiuso all’interno. Cosa si può chiedere di più? :-)

Avrete capito che adoro le pesche e mi dispiace un po’ lasciarle all’estate che, pian piano sta volgendo al termine: un’estate che qui è arrivata tardi e, come sempre, se ne va troppo presto. Godiamoci allora questi ultimi scampoli di colore, in contrasto con un cielo ininterrottamente plumbeo e buio, e affondiamo il cucchiaino nella panna cotta alle pesche!

Panna cotta alle pesche

•••••

panna cotta alle pesche

ingredienti | 6-8 persone

900 g di panna fresca (fresca o UHT)
150 ml di latte
50 g di zucchero
14 g di colla di pesce (7 fogli)
la scorza di un limone non trattato
3 gocce di essenza alla vaniglia o una bacca

per la coulis
5-6 pesche
il succo di un limone
un cucchiaio di zucchero

procedimento

Preparare la coulis. Lavare e mondare le pesche, privandole della buccia, del picciolo e del nocciolo centrale; tagliarle a pezzi e radunarli in un pentolino insieme ad un cucchiaio di zucchero ed il succo di limone. Porre sul fornello a cuocere: inizialmente la frutta rilascerà molto succo, poi pian piano si asciugherà. Omogeneizzare con un frullatore ad immersione, fino ad ottenere un composto omogeneo e vellutato, ma non troppo denso, quindi mettere da parte. Complessivamente si dovrebbero ottenere circa 600 ml di coulis.

Lavare ed asciugare il limone, quindi, con l’aiuto di un pelapatate, asportare la buccia, facendo attenzione a raccogliere esclusivamente la parte gialla superficiale.

Radunare la buccia di limone, la vaniglia, la panna, il latte e 50 g di zucchero in una pentola, quindi portare ad ebollizione mescolando di tanto in tanto.

Nel frattempo, in una ciotola, immergere i fogli di colla di pesce in acqua fredda. Quando la panna comincerà a sobbollire, rimuovere la scorza di limone, unire 300 ml di coulis alle pesche e omogeneizzare il tutto con il frullatore ad immersione. Strizzare quindi i fogli di colla di pesce e unirli uno ad uno, mescolando fino a che non saranno dissolti.

Versare il composto ottenuto in stampini individuali oppure in un unico stampo grande, quindi far raffreddare e trasferire in frigorifero per il rassodamento: serviranno 3-4 ore per le monoporzioni, oppure 6-8 ore per lo stampo grande. Riporre in frigo anche la coulis alla pesca, in un contenitore ben chiuso.

Al momento di servire, sformare la panna cotta alle pesche e servire accompagnando con la coulis.

•••••

Panna cotta alle pesche

Se ti è piaciuta questa ricetta e vuoi rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della Lifferia,
seguimi sulla pagina Facebook e diventa fan! :-)
Lifferia è anche su TwitterGoogle+ e Pinterest!

Torna alla HOME PAGE oppure naviga tra le RICETTE
…e non dimenticare di iscriverti alla NEWSLETTER GRATUITA di Lifferia.

6 Commenti su Panna cotta alle pesche | Ricetta facile

    • Ciao Linda, proprio così: giusto il tempo che evapori l’acqua rilasciata. Il tempo potrebbe variare in base all’intensità della fiamma utilizzata ed anche in base alle pesche stesse, ma non parliamo certamente di lunghe cotture. :)
      Ti auguro una buona serata e per ogni altro dubbio non esitare a scrivere.

      A presto,
      Deborah

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.