Crea sito

Giuggiulena o Cubbaita

La giuggiulena come la chiama mia madre o cubbaita come meglio conosciuta, viene preparata e consumata in particolar modo in Sicilia nel periodo Natalizio.


Credo che mia madre deve aver rosicchiato molti pezzetti di questo “torrone” a base di sesamo e mandorle perché lo ricorda con molto affetto e quest’anno ha deciso di preparare la giuggiulena o cubbaita come la volete chiamare anche per noi. I pezzi di mandorle intere che si incontrano tra quelli di sesamo sono davvero gradevoli e stuzzicanti e vi assicuro che un pezzetto tira l’altro.

Sul mio blog trovate anche la ricetta dei mostaccioli morbidi alle amarene, una vera delizia da regalare a Natale oppure provate la mia ricetta per fare gli struffoli.
Sandra
Giuggiulena o cubbaita
  • DifficoltàMedio
  • CostoMedio
  • Porzioni
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gSemi di sesamo
  • 300 gMiele
  • 150 gZucchero
  • 130 gMandorle (tostate)

Preparazione della Giuggiulena o Cubbaita

  1. Versate il miele in una pentola e lasciatelo sciogliere su fuoco lento. Aggiungete lo zucchero e mescolate continuamente. Quando vedrete i primi segni di ebollizione aggiungete i semi di sesamo e le mandorle  e fate cuocere sempre su fuoco lento e senza smettere di mescolare per qualche minuto.

  2. Appena i semi di sesamo prenderanno un colore ambrato spegnete la fiamma e versate il composto su un pezzo di carta da forno e livellate con una spatola ad uno spessore di circa 8 mm.

    Dividete con un coltello la giuggiulena o cubbaita in tanti  rombi e lasciate raffreddare

  3. Date uno sguardo alle numerose altre ricette di dolci Natalizi presenti sul mio blog. Potete vederle tutte nella gallery cliccando QUI.

  4. Potreste pensare di preparare la giuggiulena o cubbaita e dividerla in sacchetti confezionati da regalare a Natale,del resto i pensierini Home Made sono sempre apprezzati da chiunque, in special modo se si tratta di cose buone da mangiare.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.