Crostata con la marmellata

Ecco la mia ricetta della crostata con la marmellatacome dite? non si dice marmellata? …ma si lo so, ma chi è che dice “crostata con la confettura“? nessuno parliamoci chiaro, sappiamo benissimo tutti che la marmellata è solo di arance o di agrumi per essere più precisi, e che tutte le altre sono confetture…si si, vabbè, ma lasciatemi continuare a chiamare la crostata con la marmellata in questo modo, che mi viene naturale, spontaneo…
Sul mio blog trovate un’altra fantastica ricetta, la crostata con la nutella ed il segreto per fare in modo che la crema resti morbida….non perdetela mi raccomando!
Sandra

crostata con la marmellata
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora
  • Tempo di cottura35 Minuti
  • Porzioni10
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per una crostata da 26 cm di diametro

  • 250 gfarina 0 (oppure 00)
  • 100 gburro (morbido se impastate a mano, ben freddo se utilizzate un robot da cucina )
  • 100 gzucchero (oppure zucchero a velo)
  • 1uovo
  • 1/2 cucchiainolievito in polvere per dolci
  • 1/2limone (solo la scorza grattugiata oppure 1 bustina di vanillina)
  • 1 pizzicosale
  • 300 gmarmellata (o la confettura che preferite)

Ricetta della crostata con la marmellata

  1. Se volete preparare la pasta frolla a mano:

    In una ciotola amalgamate il burro morbido (a temperatura ambiente) e fatto a pezzetti, i la scorza grattugiata del mezzo limone e lo zucchero a velo (se preferite, usate lo zucchero semolato normale per ottenere una frolla più rustica e con i cristalli di zucchero che si intravedono), lavorate il composto pazientemente e con un cucchiaio di legno.

  2. Aggiungete l’ uovo una e il pizzico di sale sempre continuando a mescolare con il cucchiaio di legno, infine aggiungete il lievito e la farina setacciati insieme.

    Continuate ad amalgamare finché non sarà necessario trasferire sulla spianatoia e fatene una bella palla omogenea. Avvolgetela nella pellicola e lasciatela in frigo a rassodare almeno 1 ora.

  3. Se avete un robot da cucina:

    Inserite nel boccale lo zucchero, riducetelo in zucchero a velo, impostando 30 secondi / vel 10, (potete omettere questo passaggio e lasciare lo zucchero integro se preferite una frolla più rustica) aggiungete tutti gli altri ingredienti (il burro freddo di frigorifero)e impostate 20 sec/vel 4. 

    Finite di compattare l’impasto a mano su una spianatoia.

    Avvolgete l’impasto nella pellicola e lasciatelo riposare 1 ora in frigo nella parte più fredda, che è quella più bassa in genere.

  4. Trascorso il tempo di riposo in frigo per la pasta frolla, riprendetela e lavoratela brevemente per renderla plastica ma senza scaldarla.

    Infarinate leggermente il piano di lavoro e stendetela ad uno spessore di circa 4 mm.

  5. Trasferite la pasta frolla stesa nello stampo imburrato e infarinato e fatela aderire bene in tutte le cavità. Eliminate la frolla in eccesso e bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta.

  6. Date una bella mescolata alla marmellata nel barattolo, in questo modo sarà facilmente spalmabile su tutta la superficie, distribuitela bene in ogni parte e livellate la superficie.

  7. Stendete la pasta frolla rimasta e ricavatene le losanghe da stendere sulla superficie, oppure intagliate qualche biscotto per abbellire la crostata come ho fatto io…vi piacciono le mie ciliegie?

    Se desiderate che le decorazioni restino perfette senza gonfiare e deformarsi in cottura, coprite la crostata con pellicola trasparente e lasciatela riposare in frigo per un’ora.

    Preriscaldate il forno a 180° ventilato.

    Infornate nel forno ben caldo per 35/40 minuti, se la superficie dovesse scurirsi troppo, ricoprite con carta alluminio e proseguite la cottura.

    Lasciate raffreddare bene prima di servire la più genuina delle colazioni!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

2 Risposte a “Crostata con la marmellata”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.