Crea sito

Crostata alla nutella che resta morbida

Se avete voglia di preparare una crostata alla nutella che resta morbida e con la ragnatela, ma anche che non sia necessariamente a tema halloween, l’importante è che sappiate come fare per evitare che la crema gianduia diventi secca in cottura.

Per realizzare questo dolce ho preparato la pasta frolla infallibile che uso da sempre. Se vi piace potreste provare a sostituirla anche con la pasta frolla alle nocciole per un gusto ancora più accattivante.

La ricetta di questa crostata alla nutella svela il segreto per mantenere la crema al cioccolato spalmabile morbida e gustosa….

Sandra

crostata con la nutella che resta morbida

Ingredienti per uno stampo di 22 cm di diametro circa

  • 250 g Farina O
  • 100 g Burro
  • 100 g Zucchero semolato oppure direttamente zucchero a velo
  • 1 Uovo
  • 3 g Lievito Per Dolci
  • 1 pizzico Sale
  • 1/2 Bacca Di Vaniglia oppure una bustina di vanillina
  • circa 350 g di nutella

Procedimento per preparare la pasta frolla a mano

In una ciotola amalgamate il burro a pezzetti, i semi del baccello di vaniglia e lo zucchero ridotto in polvere con un frullatore elettrico a lame (oppure usate direttamente lo zucchero a velo), lavorate il composto pazientemente e con un cucchiaio di legno.

Aggiungete l’uovo e il pizzico di sale sempre continuando a mescolare con il cucchiaio di legno, infine aggiungete il lievito e la farina setacciati insieme.

Continuate ad amalgamare finché non sarà necessario trasferire sulla spianatoia e fatene una bella palla omogenea. Avvolgetela nella pellicola e lasciatela in frigo a rassodare almeno 1 ora.

OPPURE CON IL BIMBY

In questo caso utilizzate il burro freddo di frigorifero.Inserite nel boccale lo zucchero e riducetelo in zucchero a velo, 30 secondi vel 10, aggiungete tutti gli altri ingredienti e impostate 20 sec/vel 5. Finite di compattare l’impasto a mano su una spianatoia.Avvolgete l’impasto nella pellicola e lasciatelo riposare 1 ora in frigo nella parte più fredda, che è quella più bassa in genere.

Costruiamo la crostata con la nutella che resta morbida e la sua bella ragnatela

Trascorso il tempo di riposo stendete l’impasto sulla spianatoia leggermente infarinata,imburrate lo stampo che avete scelto oppure stendete la frolla direttamente su un pezzo di carta forno.

Lo spessore deve essere di circa 5 mm, sistemate l’impasto nello stampo e con le dita fate aderire ai bordi tutto il disco di impasto. Ritagliate i bordi in eccesso e teneteli da parte per rifinire.

Bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta e spalmate sopra la nutella. La quantità potete stabilirla voi, personalmente trovo che esagerando il sapore della crostata alla nutella rischierebbe di diventare stucchevole.

Ricavate le strisce per fare la vostra ragnatela dalla frolla avanzata. Io ho utilizzato una rotella tagliapasta.

Potete anche modellare il ragnetto giocando con la frolla come se fosse plastilina, io mi ritrovo qualche stampo da biscotto a forma di ragno e pipistrelli e quindi ho utilizzato quelli.

Ora ricoprite la crostata con della pellicola trasparente e mettete la crostata in frigo per almeno 2 ore, la nutella dovrà solidificarsi.

Preriscaldate il forno a 180° ventilato e infornate direttamente dal frigo coprendo con un foglio di carta alluminio. La cottura durerà in totale circa 40 minuti, abbiate cura di togliere l’alluminio solo durante gli ultimi 10 minuti di cottura della crostata per far dorare anche i fili della ragnatela.

Lasciate raffreddare bene prima di servire e conservate la crostata sotto una ….scherzavo! Sicuramente è già finita 😀

Seguimi : su FACEBOOK Instagram PINTEREST e Telegram  e YOUTUBE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.