Crea sito

LUMACHE O BABBALUCI

Le LUMACHE O BABBALUCI sono un piatto tipico palermitano e di altre città siciliane, babbaluci deriva dall’arabo babuch (lumaca) data la somiglianza dell’involucro delle lumache alle scarpe orientali con la punta rivolta verso l’alto e ancora oggi in Sicilia le pantofole si chiamano babusce. Ma ritornando alle lumache o babbaluci le troviamo tutta l’estate dal fruttivendolo in grandi ceste di vimini, dove si muovono all’interno ignari di quello che le aspetta. E’ tradizione mangiarle soprattutto la sera del festino di Santa Rosalia patrona della città di Palermo, una delle feste più antiche del Mediterraneo, dove la religione si fonde con il folklore e durante le celebrazioni tra le bancarelle si consumano piatti tipici, uno di questi appunto, i babbaluci.

lumache o babbaluci | ricetta la cucina di rosalba

lumache o babbaluci

Ingredienti

  • 1 kg di lumache
  • 5 spicchi d’aglio
  • un mazzetto di prezzemolo fresco
  • pepe nero
  • succo di 1/2 limone
  • olio extra vergine d’oliva

Mettere le lumache in una cesta di vimini forata o in un grande cola pasta capiente, cospargere 1/2 tazza di pangrattato, coprire con un coperchio e lasciare mangiare e spurgare le lumache per 4 giorni circa, controllandole ogni giorno e aggiungendo altro pangrattato.

Trascorsi i quattro giorni versare le lumache in una grande ciotola piena d’acqua, lavarle abbondantemente e con uno stuzzica denti eliminare le impurità così potranno uscire quando cuoceranno.

Versare le lumache in un tegame pieno d’acqua, passare sul fuoco e accendere a fiamma bassa, lasciare cuocere per circa 30 minuti. La fiamma bassa li farà cuocere e li farà uscire dal guscio. Trascorso il tempo, scolarli, passarli sotto un getto d’acqua fredda, versarli in una zuppiera e condirle con l’aglio tagliato finemente e il prezzemolo precedentemente lavato, asciugato e tagliato, aggiungere il succo di limone, abbondante pepe nero e l’olio d’oliva, mescolare bene e…..non resta che mangiarle accompagnate da un buon vino rosso, preparare anche degli stuzzica denti per quelle lumache che hanno resistito al loro destino.

Se vuoi seguirmi su facebbok clicca qui

Una risposta a “LUMACHE O BABBALUCI”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.