ARANCINE SICILIANE

Le ARANCINE SICILIANE sono l’icona della rosticceria, a Palermo gli facciamo onore tuto l’anno, infatti si trovano tutti i giorni al bar o friggitorie ma un giorno all’anno si raggiunge il culmine! Il 13 dicembre, giorno di Santa Lucia, protettrice della vista, è devozione e tradizione non mangiare pane e pasta, in alternativa si preparano le arancine soprattutto alla carne o al burro. Fare le arancine non è solo una tradizione ma un rito che ogni famiglia svolge e tramanda con precisione e amore, la preparazione, la scelta del riso giusto, degli ingredienti per i ripieni da accontentare tutti con i gusti che preferiscono, l’assemblaggio dell’arancina, la frittura che deve risultare ben dorata, la crosta croccante ma non deve essere bruciata, tutto deve risultare alla perfezione!

ARANCINE SICILIANE AL RAGÙ, ARANCINE AL BURRO
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni20 – 22 arancine
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 kgriso Roma
  • 2 lacqua
  • 3dadi da brodo (cucchiai di dado fatto in casa)
  • 2 bustinezafferano
  • 100 gburro
  • 150 gparmigiano Reggiano DOP (grattugiato)
  • q.b.sale
  • q.b.pepe

Ripieno arancine al burro

  • 200 gprosciutto cotto
  • 200 gmozzarella

Besciamella

  • 250 glatte
  • 25 gburro
  • 25 gfarina
  • 1 pizzicosale
  • 1 pizziconoce moscata (in polvere)

Ripieno arancine al ragù

  • 250 gcarne bovina (macinata)
  • 250 gcarne di suino (macinata)
  • 1carota
  • 1 costasedano
  • 1cipolla
  • 2 fogliealloro
  • 150 gpisellini
  • 1 pizziconoce moscata (grattugiata)
  • 1 pizzicochiodi di garofano macinati
  • q.b.sale
  • q.b.pepe
  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • 1/2 bicchierevino bianco
  • 2 cucchiaiconcentrato di pomodoro

Per la panatura

  • q.b.acqua e farina per la pastella liquida
  • q.b.pangrattato

Preparazione Arancine siciliane

Per un ottimo risultato è importante che prima di assemblare le arancine il riso sia completamente freddo, così come il ragù deve essere ristretto e freddo e la besciamella densa. Per questo, è consigliabile cuocerli il giorno prima, così da essere dalla consistenza giusta per essere assemblate il giorno dopo.

Cottura riso delle arancine

  1. In una pentola capiente versare l’acqua, il dado, lo zafferano, una presa di sale e pepe, appena raggiunge il bollore versare il riso, mescolare spesso fino a cottura ed assorbimento di tutta l’acqua. Levare da fuoco unire il burro, il formaggio e mescolare con cura. Capovolgere il riso in un vassoio e lasciare raffreddare completamente.

Ragù

  1. In una casseruola rosolare le verdure tritate, unire il macinato e sgranare con cura, sfumare con vino, versare il concentrato di pomodoro (sciolto in mezzo bicchiere d’acqua tiepida) sistemare di sale, pepe, noce moscata e chiodi di garofano, l’alloro, i pisellini e due bicchieri d’acqua calda. Lasciare cuocere a fiamma bassa, finché è ben ristretto.

Besciamella

  1. Sciogliere il burro, spostare dal fuoco, unire la farina e mescolare, rimettere sul fuoco e cuocere un minuto, versare il latte tiepido, sistemare di sale e noce moscata. Mescolare finché non diventi liscia e densa. Levare dal fuoco e fare raffreddare completamente coprendo a contatto con la pellicola.

Assemblaggio arancine al ragù

  1. Sistemare sul piano di lavoro tutti gli ingredienti preparati e procedere ad assemblare le arancine. Nel ragù si può aggiungere a piacere qualche cucchiaio di besciamella.

  2. Prendere una manciata di riso, formare una palla come un’arancia, aprire la palla ottenuta, sistemare al centro un cucchiaio di ragù, chiudere formando di nuovo la palla e compattando per bene.

  3. Passare le arancine nella pastella assicurandosi che vengano ricoperte uniformemente, poi nel pangrattato.

Cottura arancine

  1. ARANCINE ALLA CARNE ricetta originale palermitana

    Utilizzare un tegame piccolo con i bordi alti, versare abbondante olio di semi, appena caldo immergere una o due arancine facendole ricoprire d’olio. Durante la frittura girarle per uniformare la cottura. Appena dorate tirare fuori dall’olio e fare intiepidire su un foglio di carta da cucina.

Assemblaggio arancine al burro

  1. Tagliare la mozzarella ed il prosciutto a cubetti, unire la besciamella e mescolare. Il procedimento dell’assemblaggio è identico, l’unica differenza sta nel dare una forma ovale per differenziarle.

  2. Prendere una manciata di riso e dare una forma ovale, aprire e sistemare un cucchiaio di condimento, in questo caso si può aggiungere a piacere anche un piccolo cubetto di burro. Chiudere l’arancina e compattare dando di nuovo la forma ovale.

  3. Passare le arancine al burro prima nella pastella poi nel pangrattato e sistemarle in un vassoio.

Cottura

  1. ARANCINE AL BURRO

    Per la cottura procedere sempre allo stesso modo; utilizzare un tegame piccolo dai bordi alti, versare abbondante olio di semi ed immergervi una o due arancine per volta, facendole ricoprire completamente d’olio. Durante la frittura girare ed appena dorate tirare fuori e lasciare intiepidire su un foglio di carta da cucina.

  2. Ti può interessare anche:

    ANELLETTI AL FORNO, pasta al forno palermitana

    Per essere sempre aggiornato sulle nuove ricette seguimi su Facebook

Arancine siciliane

Curiosità

Esiste da sempre una diatriba sul nome di questa deliziosa rosticceria! Nella parte occidentale della Sicilia sono chiamata arancine e sono rotonde, nella parte orientale arancini e sono rotonde sotto ed a punta sopra . Io sono palermitana quindi per me sono arancine, da arancia. Comunque sia sono superlative ovunque!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.