Pignolata messinese

La Pignolata messinese, conosciuta anche come pignolata glassata,è un dolce tipico della città di Messina e della città di Reggio Calabria.

È un dolce tradizionalmente tipico del periodo di Carnevale tuttavia oggi lo si produce durante tutto l’anno.

Si presenta come un mucchietto di pigne di varie dimensioni ricoperte di glassa bianca al limone e scura al cioccolato.

La Pignolata messinese deriva direttamente dalla pignolata al miele, che prevedeva un mucchietto di “pigne” fritte ricoperte da miele (versione ancora diffusa nei comuni montani delle due province). La pignolata glassata nasce nel periodo della dominazione spagnola, quando su commissione di famiglie nobili si rielaborò la precedente ricetta “povera” sostituendo la copertura con una dolcissima glassa aromatizzata al limone ed al cacao. Oggi la pignolata, che nel corso dei secoli si è diffusa in tutta l’area dello Stretto, è il dolce tipico più apprezzato della zona e vi è prodotto in grandi quantità per l’esportazione in Italia ed all’estero.

pignolata messinese

Ingredienti per le pigne

300 gr di farina 00

2 uova intere + 1 tuorlo

20 gr di strutto

2 cucchiai di limoncello

buccia di 1 limone grattugiata

1 pizzico di sale

20 gr di zucchero

1 cucchiaino di lievito per dolci

strutto per friggere

Ingredienti per la glassa al limone

1 albume

200 gr di zucchero a velo

succo di 1 limone

Ingredienti per la glassa al cioccolato

200 gr cioccolato fondente

20 gr di burro

Preparazione

Mettiamo la farina su un piano di lavoro a fontana e al centro aggiungiamo il sale, lo zucchero, il lievito, lo strutto, la buccia di limone grattugiata e le uova. Impastiamo fino ad avere un impasto liscio ed elastico. Formiamo una palla, avvolgiamola in una pellicola e mettiamo a riposare per un’ora nel frigorifero.

Trascorso il tempo  prendetene un pezzo alla volta, formate dei bastoncini dello spessore di 1 cm che taglierete a dadini, infarinerete e friggerete in abbondante strutto pochi per volta.Quando saranno appena dorati, sollevateli con una schiumarola e metteteli su carta di cucina per assorbire l’unto in eccesso.

Montate l’albume con lo zucchero a velo e alla fine aggiungete il succo di limone.

Sciogliete a bagnomaria il cioccolato con il burro.

Dividete a meta’ le pigne fritte e mescolate una parte con la glassa al limone e l’altra parte con quella al cioccolato.

Sistemate in un piatto mettendole una accanto all’altra.

Lasciare raffreddare per almeno un’ora prima di servire.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Precedente Marmellata di arance Successivo La brioche francese di Paul Bocuse

Un commento su “Pignolata messinese

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.