Crea sito
I pasticci di casa mia

Syrniki

Le syrniki sono delle tipiche frittelle della tradizione culinaria russa, ucraina e di altri paesi dell’est. Vi avevo detto che Fabio, ultimamene voleva che preparassi queste frittelle dolci molto soffici, a base di ricotta, o meglio, quelle originali prevedono l’utilizzo della cagliata, ma la ricotta sostituisce molto bene la cagliata. Come sempre lui chiede e io eseguo. Fabio le ha mangiate sia quando è andato in vacanza in Siberia, che quando è stato in Ucraina. La ricetta me l’ha mandata, tramite Fabio, Nadia, la signora ucraina, che gli preparava tutte le mattine a colazione le syrniki accompagnandole con panna acida, come da tradizione, ma anche con zucchero a velo o miele. La realizzazione è semplice, l’unico inconveniente, sono troppo morbide e difficili da gestire quando si devono infarinare e friggere, comunque a parte la leggera difficoltà nel maneggiarle, sono ottime a colazione. Io le ho preparate con la cagliata, che ho fatto in casa, se volete sapere come fare, leggete la ricetta del formaggio sott’olio fatto in casa senza caglio. Pare che alcuni sostengano che dovrebbero essere preparate senza farina e in effetti la ricetta di Nadia ne prevede solo un cucchiaio e mezzo, e in questo modo vengono soffici come nuvole, solo che sono veramente ingestibili. Ho letto in rete che molti utilizzano per le dosi indicate sotto 100 gr. di farina, io mi sono limitata ad 70 gr. e devo dire che il risultato è stato soddisfacente. Fabio dice che le mie sono uguali a quelle mangiate in Russia. Ho provato anche con 85 gr ma sono meno morbide. Fate anche voi delle prove e scegliete la quantità che più si addice al vostro palato, ma soprattutto alla vostra manualità.

Syrniki
  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni3
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaRussa

Ingredienti per le syrniki

  • 200 gcagliata o ricotta (molto asciutta)
  • 70 gfarina (più quella per infarinare le syrniki)
  • 50 gzucchero semolato
  • 1 cucchiainozucchero a velo
  • 1uovo
  • 30 gburro

Ingredienti di accompagnamento

  • zucchero a velo
  • miele
  • panna acida

Strumenti

  • 1 Ciotola
  • 1 Forchetta
  • 1 dosatore per gelato
  • 1 foglio carta alluminio
  • 1 Padella
  • 1 Spatola in acciaio
  • Carta paglia

Preparazione delle syrniki

  1. In una ciotola unite la cagliata o la ricotta ben sgocciolata alla farina, ai due tipi di zucchero e all’uovo e con l’aiuto di una forchette amalgamate per bene gli ingredienti.

    Versate un po’ di farina su un foglio di carta alluminio e con l’aiuto di un dosatore di gelato prelevate una pallina di impasto che verserete nella farina. Vi sto consigliando ci utilizzare un foglio di alluminio così muovendolo un po’ riuscite ad infarinare le frittelle senza doverle toccare, una volta infarinate appiattitele formando dei dischi di mezzo cm circa.

    Fate fondere il burro nella padella poi con delicatezza mettete le frittelle. fatele dorare da un lato poi con l’aiuto di una spatola rigiratele e fatele dorare dall’altro lato.

    Scolatele su carta assorbente e servitele subito ben calde spolverizzate di zucchero a velo oppure miele e se vi piace potete accompagnarle con della panna acida. Il contrasto caldo freddo è perfetto. Ricordate se raffreddano risulteranno meno morbide.

    Con le dosi date otterrete 6 0 7 syrniki.

  2. Se vi piacciono le mie ricette seguitemi anche su Facebook sulla mia pagina I pasticci di casa mia rimarrete sempre aggiornati su tutti i miei articoli. Mi raccomando per visualizzare i miei articoli cliccate mi piace sulla pagina, grazie. Per qualche chiarimento o commento, c’è il pulsante whatsapp, dove potete contattarmi in tempo reale.

    Potete iscrivervi anche sul mio canale Telegram dove ogni giorno posto nuove e vecchie ricette e sul mio canale Youtube, mi raccomando iscrivetevi, facciamolo crescere.

    Ciao e alla prossima ricetta.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
Sommario
recipe image
Nome ricetta
Syrniki
Nome autore
Pubblicato il
Tempo si preparazione
Tempo di cottura
Tempo totale

Pubblicato da ipasticcidicasamia

Mi chiamo Silvana, non più giovanissima, sposata, con due figli ormai grandi, Fabio e Valentina. Fabio vive e lavora lontano da casa, Valentina, studentessa universitaria, vive ancora in famiglia. Ho un lavoro a tempo pieno da ben 36 anni, in una pubblica amministrazione e una grande passione: la cucina. In questa mia passione ho coinvolto Valentina che si diletta con me in cucina. Siamo due pasticcione impunite. Ci divertiamo molto a cucinare insieme, ma sopratutto a bisticciare. Vi chiederete perchè pasticcione, semplice, non abbiamo entrambe alcuna cognizione sulla coreografia del piatto, riusciamo a fare buone ricette, ma la presentazione lascia sempre molto a desiderare. Il nostro motto: Non sempre belli, ma sempre buoni. Mi auguro che anche voi, sperimentando le nostre ricette, concordiate con noi sulla bontà e non sull'aspetto. Dimenticavo una cosa importante, ma mi raccomando non ditelo a Valentina, spesso io mi prendo il merito delle sue ricette :) La nostra pecca? La coreografia dei piatti è per noi qualcosa di veramente sconosciuto. Pazienza, la speranza è l'ultima a morire. Un giorno, forse.... miglioreremo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »