Crea sito
I pasticci di casa mia

Risotto ai porcini

Risotto ai porcini
Risotto ai porcini
Risotto ai porcini

Con l’arrivo dell’autunno, si possono reperire facilmente degli ottimi funghi porcini con cui realizzare tantissime ricette molto gustose. I porcini sono funghi molto pregiati che si prestano ad essere consumati sia crudi che cotti con ottimi risultati. Per un risultato ottimale occorre solo un piccolo accorgimento: trattare con molta delicatezza questi squisiti funghi, quindi dopo aver tagliato il piede, con una spazzolina dalle setole non troppo dure, togliete lo sporco e poi con una pezzuola inumidita levate gli eventuali residui rimasti. Ricordate di non immergere mai i funghi in acqua, assorbirebbero tantissimo liquido, rovinandone la consistenza e il gusto.

Oggi vi propongo il risotto ai porcini.

Ingredienti

gr. 350 riso
gr. 400 funghi porcini
2 cipolle piccole
1 carota
1 gambo di sedano
1 bicchierino di brandy
burro q.b.
sale q.b.
pepe q.b.
parmigiano q.b.
1 cucchiaio prezzemolo tritato

Preparazione

  • Per prima cosa pulite i funghi come indicato sopra
  • Tagliate una parte del gambo, quella alla base che risulta essere sempre la più spugnosa e mettetela da parte
  • Preparate il brodo vegetale unendo a 2 lt. d’acqua una cipolla, il gambo di sedano, la carota e le parte dei gambi che avete messo da parte (non mettete pomodoro, dovrete ottenere un brodo chiaro) ne tanto meno salatelo
  • nel frattempo che cuocete il brodo, tagliate i funghi a fettine non troppo sottili
  • tritate finemente la cipolla
  • in una padella fate sciogliere il burro e soffriggete la cipolla sino a che non diventerà trasparente
  • aggiungete i funghi e fateli rosolare a fiamma vivace (non rigirateli troppo si rovinerebbero)
  • quando i funghi saranno perfettamente asciutti, versate il riso e fatelo tostare per qualche minuto, dovrà diventare traslucido
  • sfumate con il brandy
  • continuate la cottura aggiungendo poco per volta brodo bollente
  • salate e pepate
  • a fine cottura, a fiamma spenta, aggiungete il prezzemolo tritato, una noce di burro e una manciata di parmigiano rimescolate velocemente per mantecare e lasciate riposare per qualche minuto
  • servite portando in tavola altro parmigiano, affinché i vostri commensali possano servirsi a piacere.

Pubblicato da ipasticcidicasamia

Mi chiamo Silvana, non più giovanissima, sposata, con due figli ormai grandi, Fabio e Valentina. Fabio vive e lavora lontano da casa, Valentina, studentessa universitaria, vive ancora in famiglia. Ho un lavoro a tempo pieno da ben 36 anni, in una pubblica amministrazione e una grande passione: la cucina. In questa mia passione ho coinvolto Valentina che si diletta con me in cucina. Siamo due pasticcione impunite. Ci divertiamo molto a cucinare insieme, ma sopratutto a bisticciare. Vi chiederete perchè pasticcione, semplice, non abbiamo entrambe alcuna cognizione sulla coreografia del piatto, riusciamo a fare buone ricette, ma la presentazione lascia sempre molto a desiderare. Il nostro motto: Non sempre belli, ma sempre buoni. Mi auguro che anche voi, sperimentando le nostre ricette, concordiate con noi sulla bontà e non sull'aspetto. Dimenticavo una cosa importante, ma mi raccomando non ditelo a Valentina, spesso io mi prendo il merito delle sue ricette :) La nostra pecca? La coreografia dei piatti è per noi qualcosa di veramente sconosciuto. Pazienza, la speranza è l'ultima a morire. Un giorno, forse.... miglioreremo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »