Crea sito

Ragu’ di pesce

Cosa ci mangiamo oggi? Ancora pasta ? Pasta,come sempre al primo posto nella classifica, quindi anche oggi resta solo da decidere come condirla… ragù per i bambini, pesce per i grandi.  Facciamo così, proviamo ad unire le due cose, prepariamo un ragù di pesce  ed  accontentiamo tutti, grandi e piccini. La ricetta è molto semplice, il risultato ottimo. Se avete tempo e voglia di impastare fate della pasta fresca, tagliolini preferibilmente. Non avete tempo? Non importa degli ottimi spaghetti di buona qualità la sostituiranno egregiamente. E i pesci? Cosa possiamo utilizzare? Seppie, calamari, gamberi, filetti di pesce, un bel misto come nei migliori ragù di carne.

ragù di pesce

Ragù di pesce

 

Ingredienti per prepararlo:

* due manciate di seppioline

* un calamaro

* una manciata di gamberi

* 2 o 3 filetti di pesce  ( merluzzo, sogliola, orata o quello che preferite , senza la pelle)

* mezzo bicchiere di vino bianco secco

* 1 scalogno

* 1 spicchio di aglio

* 1 manciata di prezzemolo

* 1 scatola di pomori pelati

* olio extra vergine di olive

* sale

* peperoncino ( facoltativo )

 

Come preparare il ragù di pesce:

Pulite il calamaro, se non l’avete fatto fare al vostro pescivendolo di fiducia, sgusciate i gamberi e toglietegli il filo interno. Tritate grossolanamente a coltello le seppioline con il calamaro e a parte i gamberi e i filetti di pesce. Sbucciate lo scalogno e lo spicchio di aglio, affettate finemente lo scalogno e se vi piace fatelo anche con l’aglio, altrimenti usate lo spicchio intero. Fateli rosolare nell’olio evo, senza bruciarli, con mezzo peperoncino (se non ci sono bambini )poi aggiungete il calamaro e le seppioline tritati. Rosolateli e sfumate con il vino bianco. Quando il vino è evaporato aggiungete i pomodori pelati, precedentemente schiacciati con la forchetta. Coprite e cuocete per un’ora circa. Quando saranno cotti, potrete aggiungere i gamberi e il resto del pesce, che dovranno cuocere solo pochissimi minuti, altrimenti diventerebbero stopposi. Spegnete il fuoco, regolate di sale e condite con un filo di olio crudo e del prezzemolo tritato. Se gradite il sapore dell’aglio tritatene  mezzo spicchio con il prezzemolo, la pasta vi ringrazierà

Se le mie ricette vi piacciono seguite quasicotto su Facebook