Crea sito

Salmone cotto con metodo Lanterna Cinese, Facile, Veloce, d’Effetto

Non c’e’ nulla di peggio di un bel pezzo di pesce fresco, gustoso…ma rovinato in cottura, specialmente il Salmone oppure il Meluzzo.

Con questa ricetta, invece, il successo e’ assicurato! Io la faccio da anni, sia con il Salmone che con il Merluzzo. Cambiando gli ingredienti, il risultato e’ lo stesso: un trancio di pesce morbido, gustoso e mai asciutto!

Ci vogliono pochi minuti! Provatelo anche voi!!

Livello: Facilissimo

Preparazione: 1 ora inclusa cottura e preparazione salsa

SALMONE “LANTERNA CINESE”

Ingredienti per 4 persone:

4 Sacchetti di carta avana

Olio di semi di Mostacciolo oppure di Avocado **

4 tranci di Salmone oppure Merluzzo

Basilico e limone per guarnire Q.B

Salsa al Kumquat e semi di Papavero SEGUE RICETTA

** nota: io non uso olio di oliva per bagnare la busta perche’ poi cuocera’ a 180 gradi, quindi opto per degli olii con un PUNTO DI FUMO piu’ alto. Lo “smoking point” come lo chiamano qui (il punto di fumo) e’ il grado specifico di tolleranza al calore di ogni grasso, al di là del quale alcune sue componenti si decompongono tanto da diventare indigeste se non addirittura nocive.
Olio di Avocado, si semi di Riso e di Vinacciolo hanno un punto di fumo altissimo! In piu’ l’olio di semi di Vinacciolo e’ insapore quindi non interferisce nella riuscita del piatto.

COME SI FANNO:

Preparate la salsa al Kumquat, e mettetela da parte. La Salsa si conserva in frigorifero, coperta, per una settimana. Dividetela in due parti, una la userete per condire il salmone crudo, l’altra andra’ in tavola.

NOTA: E’ molto importante fare questo, per evitare che inavvertitamente si constamini TUTTA la salsa con del pesce crudo. La salsa avanzata dal guarnire il pesce crudo andra’ poi gettata.

Con un pennello di silicone, “dipingete” di olio la busta di carta avana, facendo attenzione a coprire tutti gli angoli, pieghe e lati.

Aprite la busta (o le buste) con il lato lungo adagiato sulla teglia da forno. Inseriteci il trancio di pesce di vostra scelta, ricopritelo con un paio di cucchiai della salsa al Kumquat, un paio di fette di Limone e del basilico fresco tritato. Infine versate in filo d’olio, ma pochissimo.

Chiudete bene la busta e rincalzate il risvolto verso la parte a contatto con la teglia cosi’ non si aprira’ in cottura.

Ora capirete perche’ la chiamo “LANTERNA CINESE” ..Perche’ un po’ mi ricorda le lanterne di carta con la luce dentro…forse ho troppa immaginazione eh?

Ora, infornate a forno ben caldo alla temperatura di 180 gradi per 15 minuti.

Rimuovete e trasferite le buste nei piatti da portata.

Facendo ATTENZIONE AL VAPORE, tagliate gentilmente le buste con delle forbici o con un coltello ed apritele a fiore sul piatto per un effetto scenico che riempira’ gli occhi . Se volete aggiungete ancora piu’ salsa al Kumquat potete farlo secondo i gusti, come pure il basilico o coriandolo fresco tritati.

Mangiatelo ben caldo accompagnato da una insalata sulla quale potete usare lo stesso condimento se volete.

SALSA AI KUMQUATS E SEMI DI PAPAVERO

15 Kumquats piu’ alcuni per guarnire
4 cucchiai di aceto di mele oppure balsamico bianco
Un cucchiaio di miele
½ cucchiaino di sale
Pepe Q.B
Mezzo bicchere di Olio Extra Vergine d’oliva
Semi di Papavero Q.B (a me piacciono quindi ne ho usati circa un cucchiaio)

COME SI FA’:
Mettete i Kumquat, l’aceto, il sale ed il miele in un frullatore
Azionare le lame per circa 45 secondi per ridurre i Kumquat a purea.
Aggiungere l’olio a filo e continuare a frullare per circa 30 secondi.
Trasferite il composto in due ciotole, ed aggiungete i semi di papavero a mano, mescolando bene.

Enjoy!!

Pubblicato da growingupitalian

Salve! Vivo tra due mondi, ma con i piedi per terra. E' un lusso poter scegliere il meglio di entrambi. La vita mi ha fatto questo regalo, e lo voglio condividere con Voi!! Sono nata negli anni 60 in Italia. Il mondo della televisione in Bianco e Nero, senza cibi GMO, senza smart phones. La mia infanzia e' stata costellata di persone incredibili e memorie indelebili della mia famiglia. Ora, 50 anni dopo e 10 mila km di distanza apparte, tutte queste memorie hanno contribuito ad arricchire la mia vita ..dopotutto, una ragazza puo' lasciare l'Italia, ma l'Italia non lasciam mai le sue ragazze!.Hello all. I live in between two worlds (USA and Italy) but I'm really grounded. I believe it's a luxury to be able to pick and choose the best of both. I've been given that gift and I'm sharing it with you. I was born in the 60's in Italy. Black and White pictures, no GMO, no tablets, no computers or cell phones. My childhood was starred by people and memories. It sure takes a village to raise a child...and a great family. I was blessed to have all of the above. Now, fast forward 50 years, 10,000 kilometers away. My life is richer than ever because of my upbringing. I have stories...lots of stories I will share with you. Afterall, A GIRL might leave Italy, but Italy NEVER leaves the girl!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.