Crea sito

Ciambellone all’acqua d’arancia

Non lasciatevi intimorire da meraviglioso aspetto di questo dolce, vi assicuro che il ciambellone all’acqua d’arancia è semplicissimo da realizzare anche per chi è novello in cucina.
Ieri mi sono regalata un bellissimo stampo a ciambella e volendo provarlo subito ho celto un impasto davvero semplicisimo. Logicamente potete utilizzare qualsiasi stampo a ciambella, sia in silicone che in metallo, purchè sia da 18-20 cm di diametro.
Questo ciambellone non è soltato semplice e veloce da preparare ma anche delizioso, appagante, goloso e leggero.
Ero alla ricerca di un dolce da poter gustare senza troppi sensi di colpa per la linea e la mia amica Sonia mi ha passato questa ricetta senza latte, ne uova, ne burro che lei prepara da qualche anno.
Temevo che il risultato finale fosse deludente, che il ciambellone potesse risultare troppo asciutto e invece è assolutamente perfetto. Ha un apporto calorico molto inferiore rispetto al ciambellone classico ed è ugualmente appagante e delizioso.
E’ anche molto bello da portare in tavoladurante le festività, quandofa davvero freddo e a merenda fano piacere una tisana fumante o un buon thè accompagnati da una fetta di torta.
Stamattina ci abbiamo fatto colazione e io, a dir la verità, l’ho spizzicato durante la giornata ad ogni pausa caffè. A proposito di caffè molto sfiziosi e light sono anche questi biscotti aromatizzati al caffè.
Rispetto alla ricetta della mia amica io ho aggiunto una fialetta di aroma al rum e ho preferito non grattugiare la scorza d’arancia ma lasciarla a piccole scorzette perchè mi piace risulti ben percepibile.
Che ne dite, iniziamo a prepararlo?

ciambellone ll'acqua d'arancia
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni6 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 350 gfarina 00
  • 170 gzucchero
  • 200 mlAcqua
  • 100 mlOlio di semi di mais
  • 2Arance (Succo e scorza)
  • 1 cucchiainoEssenza di rum
  • q.b.Zucchero a velo

Strumenti

  • Grattugia
  • Spremiagrumi
  • Tortiera
  • Ciotola
  • Frusta
  • Setaccio
  • Pennello

Preparazione

  1. Iniziate la preparazione del vostro ciambellone all’acqua d’arancia dall’elemento essenziale: le arance.
    Potete grattugiare la scorza o, come me, rimuoverla con un pelapatate e poi frullarla in modo ma mantenere delle scorzette più consistenti ma non grandi. Spremete il succo delle due arance e tenetelo da parte.

  1. In una ciotola o nel boccale dell’impastatrice versate l’acqua a temperatura ambiente e unite il succo delle arance. Mescolate velocemente e unite pian piano anche lo zucchero semolato. Con la frusta montate il tutto fino al completo scioglimento dello zucchero.
    Ora, unite l’olio di semi, a filo e sempre mescolando, in modo che possa amalgamarsi con il resto degli ingredienti.

  1. Iniziate ad incorporate anche la farina setacciata, il lievito e la scorza d’arancia. Continuate a montare con la frusta, per ultima unite anche l’essenza di rum e continuate a mescolare fin quando il tutto non risulterà liscio, omogeneo e sopratutto senza grumi.

  1. Scaldate il forno a 180°C (170°C ventilato).
    Spennellate di olio lo stampo da ciambellone e infarinatelo accuratamente. Versate al suo interno il composto preparato e infornate per 40 minuti.
    Sfornate il ciambellone all’acqua d’arancia e lasciatelo raffreddare un po’ prima di toglierlo dalla forma.
    Una volta sformato spolverizzatelo con lo zucchero a velo e gustate.
    Delizioso vero? Leggero, delicato e buonissimo!
    Buona colazione!

Variante

Potete sostituire l’essenza di rum con quella che più preferite, tuttavia, non vi consiglio di utilizzare quelle al limone e ai fiori di arancio perché se ne sentirebbe pochissimo il sapore.

Cottura

Poiché non tutti i forni sono uguali, a metà cottura controllate lo stato della torta (se si spacca, secondo me me,non è un problema…anzi ha un bell’effetto homemade) se si è scurita molto abbassate il forno di 10 ° e ultimate la cottura.
Se invece risulta chiara a fine cottura accendete il grill per 3 minuti.

Stampo

Se utilizzate uno stampo in silicone non ungetelo con l’olio. Se è nuovo seguite le indicazioni del produttore per il primo utilizzo.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.