Crea sito

ARISTA AL FORNO RIPIENA DI CARCIOFI

L’arista di maiale è una delle carni che preferiamo in famiglia, è delicata,leggera e saporita. Oggi ve la propongo ripiena di carciofi. E’un secondo sano e gustoso.

Potete utilizzare carciofi freschi o surgelati. Io  ho usato quelli surgelati perchè ne avevo una bustina in freezer da consumare.

In  entrambi i casi l’importante è che siano teneri e non legnosi.

  • DifficoltàMedio
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora 10 Minuti
  • Porzioni4-6 persone

Ingredienti

  • 1 kgArista
  • 250 gCarciofi (puliti)
  • glassVino bianco
  • 4 foglieAlloro
  • 1 ramettoRosmarino
  • 1 cucchiainoBacche di ginepro
  • q.s.Olio extravergine d’oliva
  • q.s.Sale fino
  • q.s.Pepe nero

Strumenti

    Preparazione

    1. Iniziamo con i carciofi se utilizzate quelli freschi mondateli, eliminate le foglie più dure e l’eventuale barba all’interno, divideteli a spicchi e tuffateli in acqua acidulata con succo di limone.

      In un tegame fate dorare uno spicchio di aglio in un filo d’olio, aggiungeteci i carciofi, mezzo bicchiere di acqua e cuocete coperto a fuoco basso,  e mescolando di tanto in tanto fin quando i carciofi non saranno cotti. Aggiustate di sale, tagliate gli spicchi in pezzi non troppo piccoli e scoperchiate per far assorbire l’acqua di cottura. Spegnete il fuoco e tenete da parte.

      Nel frattempo che si cuociono i carciofi  sciacquate l’arista sotto l’acqua corrente, asciugatela e con un coltello affilato fate un taglio al centro per tutta la lunghezza. Dovete far uscire la lama dal lato opposto a quello d’entrata. Vi consiglio di non fare un foro troppo largo perché dovreste usare una quantità di  ripieno eccessiva e l’equilibrio di sapori della ricetta ne risentirebbe.

    2. Prendete l’arista e inserite i carciofi nella fessura che avete scavato all’interno, appoggiatela in una teglia rivestita di cartaforno  salatela e pepatela a piacere. Aggiungete le bacche di ginepro mettendone qualcuna anche sotto, il ramo di rosmarino intero e le foglie di alloro. Irrorate con un filo di olio e infornate in forno ventilato preriscaldato a 200° per 60 minuti. Tirate fuori dal forno, bagnate con il vino bianco e infornate  di nuovo a 210° per 12 minuti.

      Se utilizzate il forno statico aumentate la temperatura di 10°.

      La carne cotta rimarrà morbida e succosa.

      Sfornate e lasciate intiepidire l’arista prima di affettarla. Tagliatela, adagiatela su un vassoio da portata e servite accompagnata da verdure a piacere ripassate o grigliate.

      Buon Appetito!

    Note

    E per un’arista più chic da grandi occasioni…

    Arista alle prugne agrumata

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.