Mazze di tamburo al forno

Le mazze di tamburo al forno sono una ricetta semplicissima e veloce da fare, basta avere l’ingrediente fondamentale e qualche altro ingrediente che sicuramente avete in casa ed il gioco è fatto. La mazza di tamburo (Macrolepiota procera), della famiglia delle Agaricaceae è un fungo molto comune in questo periodo dell’anno, e se andate per boschi è praticamente impossibile non vederla. Si erge in altezza, solitamente nelle pinete, e non sta mai da sola. Trovata una, ne vedrete vicino almeno altre 3-4. Si chiama mazza di tamburo perchè, per l’appunto, quando è chiuso somiglia a un martello di quelli che si usano per  suonare i tamburi. E’ un fungo commestibile solo da cotto, e dovrete fare attenzione a un piccolo particolare che vi consentirà di distinguerlo dalla versione “velenosa”: sul gambo c’è un anello che lo rende subito riconoscibile, coglietelo senza problemi e provate a preparare questa succulenta ricetta.mazze di tamburo al forno

Mazze di tamburo al forno

Ingredienti:

  • mazze di tamburo fresche
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • 1 spicchio di aglio
  • prezzemolo tritato q.b.

Per preparare le mazze di tamburo al forno, dopo avere eliminato il gambo, lavate accuratamente il cappello sotto l’acqua fredda corrente, sia sulla superficie superiore che sotto, dove ci sono le lamelle. Poggiate poi il cappello pulito su uno strofinaccio asciutto e tamponatelo leggermente per asciugarlo.

Rivestite la leccarda del forno con carta da forno, ungetela leggermente e disponete i cappelli delle mazze di tamburo. Condite con sale, pepe, prezzemolo tritato. Spezzettate uno spicchio di aglio e poggiatelo sulla teglia (non a contatto con i funghi). Irrorate con un filo di olio.

Preriscaldate il forno a 180°C modalità statica e cuocete per 20-25 minuti, rigirandoli a metà cottura. Vedrete che all’inizio i funghi butteranno fuori tanta acqua: quando tutta l’acqua sarà secca, i funghi sono pronti da mangiare. Buon appetito!

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirmi sulla mia pagina Facebook FORNO E FORNELLI per restare sempre aggiornato su novità e quant’altro.

Vuoi ricevere comodamente le tutte le ricette sulla tua posta elettronica? Iscriviti alla NEWSLETTER DI FORNO E FORNELLI, è gratuita! Clicca e procedi: vai al form di iscrizione.

 
Precedente Torta alle carote, video ricetta semplicissima Successivo Paccheri cremosi alla zucca

Lascia un commento