Ricetta pasta con le sarde alla siciliana

La ricetta pasta con le sarde alla siciliana è una ricetta che si prepara in tutta la Sicilia da Catania a Palermo. Io la trovo molto gustosa, ed essendo questo, il periodo in cui si trova più facilmente il finocchietto selvatico, ingrediente fondamentale di tutte le ricette della pasta con le sarde mi sembrava il caso di suggerirvela. Io amo molto il finocchietto selvatico, è legato ai ricordi della mia infanzia e preparo spesso, sia il pesto di finocchietto selvatico con l’aggiunta delle acciughe e sia la ricetta della pasta con le sarde alla siciliana, cavallo di battaglia della mia nonna materna. La ricetta della pasta con le sarde alla siciliana è probabilmente uno dei primi piatti più tipici della tradizione gastronomica siciliana; in essa sono infatti coniugati due degli elementi più rappresentativi della cucina isolana: il pesce e la pasta. Badate bene che la sarda e la sardinia appartengono a due diverse specie di pesci, ma in cucina vengono assimiliate molto spesso poiche’ si prestano allo stesso tipo di preparazioni.

Vediamo come procedere,io ho utilizzato la pasta corta ma è ottima anche la pasta lunga.

Ricetta pasta con le sarde alla siciliana
  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 12 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 4
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • Pasta corta 350 g
  • Sarde freschissime 400 g
  • Finocchietto selvatico (80 grammi) 6 mazzetti
  • Uvetta passa 30 g
  • Pinoli 30 g
  • Acciughe dissalate 3
  • Zafferano (Una puntina) 1 cucchiaino
  • Cipolla tritata 2 cucchiai
  • olio extravergie di oliva 5 cucchiai
  • Pomodori secchi sott'olio 30 g
  • Pangrattato abbrustolito 30 g

Preparazione

  1. Per prima cosa, pulite radicalmente le sarde, privatele della testa, spinatele e conservate i filetti, lavateli a lungo sotto l’acqua corrente. Fate ammollare l’uvetta in una ciotola con l’acqua tiepida.

  2. Intanto mondate i finocchietti e scegliete le punte più tenere. Mettetele in una pentola con acqua abbondante e fatele lessare per dieci minuti di bollitura.

  3. Levate la verdura dalla pentola, servendovi di un mestolo forato e conservate l’acqua di cottura che vi servirà per cuocere la pasta. I finocchietti vanno scolati, tritati e messi da parte.

  4. Prendete la cipolla e tritatene la metà, conditela con un pò di sale e mettetela a rosolare in una casseruola con tre cucchiai di olio, poi aggiungete lo zafferano, l’uvetta ben scolata e i pinoli e i pomodori secchi tritati.

  5. Mescolate e lasciate insaporire, quindi unitevi i filetti di sarde e fateli dorare da ogni lato. A questo punto, aggiungete i finocchietti tritati, spolverizzate con un po’ di sale e di pepe, coprite il recipiente e lasciate ultimare la cottura. Prendete un tegamino, versate due cucchiai di olio, fate scaldare e unitevi le acciughe sminuzzate; rimuovetele con un cucchiaio di legno sino a quando si saranno completamente disfatte.

  6. Poi versate il tutto nel recipiente di cottura delle sarde e amalgamate il composto rimescolando con delicatezza per non rompere i filetti di pesce. Portate a bollore l’acqua di cottura dove avete cotto i  finocchietti che avevate messo da parte e fatevi cuocere la vostra pasta, scolandola al dente.

  7. Scolate e condite con le sarde e la loro salsa. Mescolate, fate riposare per un minuto nella casseruola coprendola con un coperchio e poi servite in tavola con una spolverata di pangrattato abbrustolito sopra. La vostra ricetta della pasta con le sarde alla Siciliana è servita.

Consigli

Potete utilizzare per questa ricetta sia la pasta lunga che quella corta.

Questa è una pasta che può essere consumata calda ( meglio se tiepida) o anche fredda.

Questa pasta si può conservare per due giorni in frigo, il giorno dopo, ripassata in padella è ottima.

Primi, Primi di pasta freddi

Informazioni su fantasiaincucina

La mia passione per la cucina e il buon cibo è nata grazie al mio lavoro e ai miei viaggi. Ho iniziato sin da piccola a raccogliere le ricette di tutto ciò che mi piaceva mangiare poi ho iniziato anche a fotografare i piatti più riusciti. Quindi cucino, fotografo mangio e do' sempre volentieri consigli ai miei amici per ricette sfiziose e su dove andare a pranzo o a cena.

Precedente Impanate di agnello pasquali - ricetta siciliana Successivo Gnocchi mari e monti ricetta siciliana

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.