Pizza al pesto verde zucchine e crudo

Pizza al pesto verde zucchine e crudo è la pizza che ho preparato questa settimana.

pizza al pesto verde zucchine e crudo
pizza al pesto verde zucchine e crudo

La pizza fatta in casa non deve mai mancare ed ogni volta è sempre una nuova sperimentazione sia per l’impasto sia per i condimenti utilizzati. L’impasto della pizza può definirsi una forma d’arte, influenzato dal tempo di lievitazione, dal suo riposo e dalla sua umidità. L’esperienza di questo impasto è stata eccellente  e la combinazione degli ingredienti ha reso questo piatto una vera delizia.

Pizza al pesto verde zucchine e crudo

Ingredienti per 1 o 2 pizze

208 gr di farina manitoba (o farina 0)
4 gr di sale
1,5 gr di lievito di birra
135 gr di acqua a temperatura ambiente
olio di oliva

Condimento:

2 cucchiai di pesto alla genovese
3-4 fette sottili di zucchine
3-4 fette di prosciutto crudo
Procedimento:

In una ciotola versate la farina setacciata, il sale, mescolate accuratamente con un cucchiaio di legno e nel frattempo sciogliete il lievito nell’acqua. Formate un cratere al centro della farina e versate l’acqua, mescolate gli ingredienti fino a quando l’acqua sarà assorbita. Mettete l’impasto nella planetaria con il gancio e fate lavorare l’impasto per circa 7/8 minuti o fino a quando l’impasto non risulterà una massa uniforme e i lati della ciotola risulteranno puliti. Spolverate il piano di lavoro con la farina, fate cadere l’impasto sul piano di lavoro e date la forma di una palla. Ponete l’impasto in una ciotola, coprite con un coperchio ermetico o pellicola trasparente e lasciate lievitare a temperatura ambiente (in estate) o dentro il forno con la luce accesa per 5-8 ore.

pizza al pesto verde zucchine e crudo
pizza al pesto verde zucchine e crudo

Con questo impasto potrete ottenere una pizza o due, dividendo l’impasto in due panetti da 115 gr. Riprendete l’impasto e formate una palla con il palmo delle mani. Versate un cucchiaio di olio di oliva nel palmo della mano e distribuitelo delicatamente sulla superficie del panetto, questo aiuterà l’impasto a trattenere l’umidità. Trasferite il panetto, coperto, in frigorifero per 10-30 minuti o per tutta la notte se pensate di infornare la vostra pizza l’indomani come ho fatto io.
Quando siete pronti per infornare la vostra pizza, riprendete l’impasto lasciandolo a temperatura ambiente per circa 20 minuti.
Infarinate abbondantemente il piano di lavoro e il panetto, stendete l’impasto in un disco di circa 36 cm  di diametro (otterrete una pizza sottile).
Completate con due cucchiai di pesto alla genovese, distribuito sulla superficie, con delle fette di zucchine tagliate sottili e fette di prosciutto crudo.
Infornate a 200 C per circa 15 minuti (forno ventilato) e fino a doratura.

Provate anche la pizza con impasto indiretto “lievitino”

Precedente Tartelle salate ricetta antipasto sfizioso Successivo Sfoglia di mele e crema pasticciera