Caramello salato

caramello salato

Il caramello salato è una di quelle preparazioni di base che può essere utile per arricchire una torta, decorare dei cup cake, rendere più buono uno yogurt bianco oppure decorare la cheesecake, il gelato, le creper…insomma può essere utilizzato in tanti modi…e io lo metterei ovunque! 😀
Prepararlo è molto semplice, servono pochi ingredienti e un po’ di attenzione ad alcuni passaggi. Io lo preparo e lo conservo in frigo, in un barattolo di vetro, si conserva a lungo e dà quel tocco in più a tante preparazioni! Vediamo come prepararlo!

caramello salato
  • DifficoltàFacile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

250 g zucchero
80 g burro
150 g panna fresca da montare
Mezzo cucchiaino sale fino

Strumenti

Non abbiamo bisogno di particolari strumenti, ci serviranno solo un pentolino in acciaio inox, senza rivestimento antiaderente, dal fondo spesso e un barattolo in vetro

Pentolino
Barattolo

– questo articolo contiene link di affiliazione –

Passaggi

Il procedimento per ottenere il caramello salato è molto semplice, ma richiede un po’ di attenzione.

Iniziamo mettendo lo zucchero nel pentolino dal fondo doppio. Utilizzate un pentolino senza rivestimento antiaderente, uno in acciaio inox per intenderci, perchè con il calore che si sviluppa dalla cottura dello zucchero, potrebbe staccarsi il rivestimento.

Mettiamo il pentolino con lo zucchero sul fornello e facciamo cuocere a fuoco lento. Vedrete che lo zucchero pian piano si scioglierà. Quando lo zucchero diventa di un bel colore ambrato, come vedete nella prima foto, aggiungiamo il burro a pezzetti. Mescoliamo facendo attenzione a non scottarci. Cuociamo per qualche minuto, fino a che la schiumetta che si forma non sarò andata via quasi del tutto.

caramello salato

Quando il caramello, dopo aver messo il burro diventa come nella prima foto qui sotto, con tante bollicine trasparenti, spegniamo il fuoco e togliamo il pentolino dal fornelli. Aggiungiamo la panna poco alla volta e mescoliamo. Questo è il momento in cui dovete stare più attenti a non scottarvi. Quando verseremo la panna si creerà molto vapore e il caramello potrebbe schizzare. Versiamo tutta la la panna e mescoliamo. Aggiungiamo il sale fino e continuiamo a mescolare. Adesso dobbiamo aspettare che il caramello si raffreddi prima di metterlo nel barattolo in vetro. Quando vediamo che il caramello salato inizia ad addensarsi possiamo travasarlo nel barattolo, chiuderlo e metterlo in frigo.
Se si addensa troppo in frigo, basterà riscaldarlo a bagno maria prima di utilizzarlo.

caramello salato

Conservazione e suggerimenti

Io uso spesso il caramello salato per decorare le mie torte o per arricchire il mio yogurt. Ha davvero tantissimi utilizzi, una volta l’ho usato anche come ripieno di alcuni cioccolatini.

Se vi è piaciuta questa ricetta, potrebbero interessarvi anche i popcorn caramellati!

caramello salato

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da dalfuocoaifornelli

Mi chiamo Patrizia! Con questo blog unisco le mie passioni: la cucina e la storia! Sono un'archeologa cuciniera, mi diverto a riproporre, tra le altre, ricette antiche da poter sfornare in cucine moderne!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.