Crea sito

Pane multicereale

Il pane multicereale ha un sapore intenso e rustico. E’ preparato con un mix di cinque farine diverse che potete comporre e variare in base ai vostri gusti ed è veramente buono: ottimo sia per preparare panini farciti che tostato e spalmato con la confettura ai frutti di bosco per la colazione.

Pane multicereale Cucina vista mare
  • Preparazione: I tempi di lievitazione + 20 Minuti
  • Cottura: 40 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 1 stampo da 30 centimetri
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 150 g Farina di farro
  • 100 g Farina di grano tenero integrale
  • 100 g Farina di grano duro tumminia
  • 100 g Semola rimacinata di grano duro
  • 50 g Farina di segale
  • 380 ml Acqua
  • 200 g Pasta madre rinfrescata
  • 12 g Sale

Preparazione

  1. Pesare le farine in una ciotola, aggiungere tutta l’acqua prevista in ricetta, tiepida, mescolare con la mano senza formare un impasto ma deve soltanto unirsi l’acqua alla farina (questa è l’autolisi che avvia un processo di trasformazione: alcuni enzimi presenti nella farina si attivano con l’acqua e trasformano l’amido in zuccheri semplici che occorrono nella fase di fermentazione). Coprire e lasciar riposare per trenta minuti. Poi aggiungere la pasta madre a pezzetti e iniziare a lavorare l’impasto. Unire il sale e proseguire il lavoro fino a che non si otterrà un panetto liscio ed omogeneo. Trasferire l’impasto in una ciotola e lasciarlo lievitare per mezz’ora poi procedere con una serie di pieghe. Riporre il panetto di nuovo nella ciotola e lasciarlo lievitare per due ore. Trascorso il tempo di riposo formare un filoncino e riporlo in uno stampo da plumcake da trenta centimetri rivestito di carta forno e lasciar lievitare il pane fino a che non raggiungerà il bordo dello stampo (ci vorranno circa due ore). Cuocere in forno preriscaldato a 200° per 40 minuti circa. Sfornare il pane e lasciarlo raffreddare su una gratella prima di affettarlo.

Note

A piacere potete aggiungere al vostro pane prima di infornarlo semi di lino, di girasole, di zucca o un mix di semi: ci stanno benissimo… io li adoro ma non li posso mangiare…

Fonte della ricetta: Pasta madre, pane nuovo, grani antichi di Antonella Scialdone.

Vi aspetto sulla pagina FACEBOOK!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.