Latte condensato

Latte condensato

Sarò l’unica che da bambina non ha mai assaggiato il latte condensato … leggendo qua e là ho trovato tante storie sul latte condensato legate al mondo dell’infanzia … e per me invece il latte condensato era un perfetto sconosciuto … finché non sono entrata nel mondo dei blog … finché non mi sono imbattuta in ricette che avevano il latte condensato tra gli ingredienti e l’ho cercato al supermercato … Poi mi sono chiesta: “Si potrà fare in casa?” Ma certo che si può fare! Tre ingredienti e dieci minuti per concentrare il latte facendo evaporare i liquidi. Come si utilizza il latte condensato? Potete aggiungerlo al caffè al posto dello zucchero, spalmarlo sulle fette biscottate a colazione o utilizzarlo nella preparazione degli impasti dolci che lo richiedono in ricetta. Il latte condensato fatto in casa è buono, economico e soprattutto genuino perché senza additivi e senza conservanti.

Latte condensato Cucina vista mare

Ingredienti per 200 ml di latte condensato

240 ml di latte intero fresco

180 gr di zucchero a velo

25 gr di burro

In un pentolino dal fondo spesso versare il latte, il burro e lo zucchero a velo. Se volete potete aggiungere anche una bustina di vanillina. Spostare il pentolino sul fuoco tenendo la fiamma bassa. Mescolare con un cucchiaio di legno facendo sciogliere il burro. Portare il latte ad ebollizione, senza allontanarsi dal fuoco e continuando a mescolare per evitare che bruci. Per quanto riguarda il tempo di cottura alcune ricette indicano 15 minuti, altre 10 minuti dal momento dell’ebollizione. La prima volta che ho provato a farlo ho lasciato cuocere 10 minuti dal momento del bollore ed ho ottenuto una massa dura simile ad una caramella mou gigante. Perciò con questa dose ho conteggiato 10 minuti dal momento in cui ho acceso il fuoco e ho guardato la consistenza. Non deve essere troppo liquida ma neppure troppo densa perché raffreddando, il composto, si rapprende. Perciò il tempo di cottura è variabile. E’ importante utilizzare lo zucchero a velo comprato perché contiene amido, quindi ha un alto potere addensante e saranno sufficienti solo dieci minuti di cottura o eventualmente se preferite potete aggiungere al vostro zucchero a velo fatto in casa un mezzo cucchiaino di amido di mais. Una volta pronto il latte condensato lasciarlo intiepidire poi versarlo in un barattolo di vetro precedentemente sterilizzato (lavare il barattolo sotto l’acqua e asciugarlo bene. Metterlo in forno impostando la temperatura a 100/120° e tenerlo all’interno per almeno un’ora. Spegnere il forno e inserire anche la capsula per 15 minuti. Farlo raffreddare e utilizzarlo per le proprie conserve). Chiudere bene con la capsula e capovolgere il barattolo facendo raffreddare il latte condensato completamente. Riporre in frigorifero e consumare entro 10 giorni.

Se la ricetta vi è piaciuta seguitemi sulla pagina FACEBOOK con un “mi piace” e per non perdere i miei post attivate le notifiche!

2 Risposte a “Latte condensato”

  1. Che bei ricordi..la mia nonna ce lo spalmava sul pane a merenda..grazie x questa ricetta golosa..non sapevo che si potesse usare x i dolci

    1. Ciao Gabry! Grazie a te… prossimamente arriverà qualche ricettina che suggerisce come utilizzare il latte condensato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.