Essiccatore vantaggi e svantaggi

Essiccatore vantaggi e svantaggi

Essiccatore vantaggi e svantaggi: ho sentito parlare moltissimo dell’essiccatore e mi sono sempre chiesta perché uno strumento simile dovrebbe essere utile… Dopo tanto studiare e cercare ho deciso di acquistarne uno… piccolo… certo non piccolissimo ma direi che le sue dimensioni sono contenute rispetto a tanti modelli che si trovano in giro. Vediamo alcune caratteristiche di questo elettrodomestico.

Essiccatore vantaggi e svantaggi Cucina vista mare

Dicevo che in commercio è possibile trovare diversi modelli di essiccatore, alcuni, come il mio, somigliano nell’aspetto a delle vaporiere, altri invece sembrano piccoli forni. Il mio non è molto grande ma per l’uso che ne faccio è più che sufficiente. Ha otto programmi di temperatura che va cambiata in base a ciò che si va ad essiccare. L’essiccatore permette di “asciugare” tramite evaporazione l’acqua contenuta negli alimenti per poterli conservare meglio. Il processo dell’essiccazione è antico… i nonni (forse molti di voi lo ricorderanno) utilizzavano il sole per seccare pomodorini, funghi e quant’altro… Certo il sole è gratuito ma è disponibile solo poche ore al giorno, i tempi di essiccazione sono lunghi, occorre spazio e polvere, inquinamento e insetti possono contaminare il prodotto. Oppure basta accendere il forno per ottenere lo stesso risultato ma i consumi sono elevati, la temperatura non è perfettamente costante e controllabile e poi chi ha voglia in estate, proprio quando c’è la frutta più bella, di accendere il forno? L’essiccatore permette di acquistare frutta di stagione (meglio se biologica) quando è meno costosa, essiccarla, con consumi ridotti (io solitamente lo accendo la sera e trovo la frutta pronta al mattino… anche se ovviamente dipende dal tipo di frutta perché per qualcuna occorre un po’ di tempo in più) e poi conservarla per gustarla per esempio in inverno. L’essiccatore permette di essiccare qualsiasi cosa (ma leggete sempre il manuale di istruzioni). Io adoro sgranocchiare la frutta essiccata e quella fatta in casa è senza conservanti, senza zucchero, senza sostanze chimiche, solo frutta… Con una temperatura inferiore ai 60° si mantengono invariate le sostanze nutritive, i sali minerali e le vitamine (oltre queste temperature il libretto d’istruzioni parla di cottura) e il gusto è eccellente. La frutta va sbucciata e tagliata a fette regolari, bisogna disporla sui ripiani senza sovrapporla, impostare la temperatura e avviare la macchina.

Ecco le benane!

Essiccatore vantaggi e svantaggi Cucina vista mare

E mele, kiwi e limoni!

Essiccatore vantaggi e svantaggi Cucina vista mare

Con l’utilizzo dell’essiccatore è possibile preparare sani snack per la merenda, si può aggiungere la frutta allo yogurt (magari fatto in casa QUI) o ai cereali per personalizzare il proprio muesli, o utilizzarla per fare deliziosi infusi di frutta. Mentre le verdure di stagione si possono usare in aggiunta alle zuppe, alle minestre, ai risotti e alle frittate. E’ possibile per esempio preparare con gli spinaci una fine polvere da aggiungere all’impasto della pasta fresca, oppure le erbette aromatiche per arricchire i propri piatti. Insomma, credo che sia chiara la mia passione per questo piccolo grande strumento… Perciò non mi resta che augurarvi buona essiccazione!

Vi aspetto sulla pagina FACEBOOK!

Disclaimer: tutti i prodotti mostrati e recensiti in questo blog riflettono la mia personale e trasparente opinione. Non sono stata ricompensata in alcuna maniera dalla casa produttrice. Ho liberamente acquistato questo prodotto online.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.