Cotolette al pistacchio

Le cotolette al pistacchio sono un secondo piatto molto goloso e facilissimo da fare e che conquista sempre tutti!

La panatura è l’elemento che fa la differenza in questa ricetta, ci sono 3 passaggi fondamentali, la carne si passa prima nella farina poi nell’uovo e di seguito nella granella di pistacchi e pangrattato.

Facili e davvero sfiziose, inoltre si possono preparare in largo anticipo, per poi friggere al momento.

Cosi sono favolose!! Ma se gradite un risultato più leggero potete cuocere le vostre cotolette al pistacchio anche in forno a 200°C per circa 20 minuti.

Iscrivetevi al mio canale YouTube CuciniAmo con Chicca per non perdervi le mie VIDEO RICETTE

Cotolette al pistacchio

 

Cotolette al pistacchio
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Cottura:
    7-8 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • 4 Fettine di arista di maiale
  • 2 cucchiai Pangrattato
  • 4 cucchiai Granella di pistacchi
  • 1 uovo
  • q.b. Latte
  • q.b. Sale
  • Olio di semi di arachide
  • 2 cucchiai Farina

Preparazione

  1. Per prima cosa preparate 3 piatti fondi dove, nel primo metterete farina, nel secondo pangrattato e pistacchi, e nel terzo un’uovo sbattuto con un pizzico di sale e latte.

     

  2. Ora prendete la carne e in questa sequenza passatela prima nella farina, poi nell’uovo e in fine nella panatura, quest’ultimo passaggio fate attenzione e premete bene con le mani, in modo che aderisca bene.

    Fate riposare la carne una mezz’ora in frigorifero, dopodiché friggetela nell’olio di arachide fino a farla diventare dorata.

  3. Quindi scolatele su carta assorbente da cucina le vostre cotolette al pistacchio e servite subito ben calde magari accompagnandole con una bella insalata mista.

    Leggi anche:

    Cotolette di scamorza con prosciutto

    Cotoletta di patate e salsiccia

    Per rimanere aggiornato sulle ultime novità seguimi anche sulle pagine di Facebook Google+ Twitter e Pinterest ——> se vuoi tornare alla home CLICCA QUI!

Precedente Crostata mele e crema Successivo Strudel di mele buonissimo senza uvetta

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.