Pomodori gratinati al forno alla veneta

pomodori gratinati al forno alla veneta

Pomodori gratinati al forno alla veneta. Buongiorno cari lettori di Cucina con Nonna Ariella, oggi una ricetta molto economica ma non per questo  meno saporita, nel Veneto sono maestri in cucina e cercano sempre di spendere meno possibile pur facendo attenzione alla qualità degli ingredienti, la cucina veneta non dimentichiamolo proviene da un ceppo contadino antico che sapeva con un niente preparare un buon pranzo, con i prodotti dell’orto e dell’aia.

LEGGI ANCHE >>>Mascherina da oggi si cambia

Ingredienti per 6 persone:

  • 18 pomodori sodi e tondi oppure quelli a grappolo
  • 30 grammi di burro
  • mezza cicpolla tritata
  • 1 ciuffo di prezzemolo tritato
  • 1spicchio di aglio
  • 10 grammi di funghi secchi
  • 4 acciughe
  • 2-3 cucchiai di sugo di carne (in alternativa utilizzare 1 dado sciolto in acqua calda)

LEGGI ANCHE >>>> La polenta bianca ai pomodori

Preparazione:

  1. Per prima cosa mettere i funghi secchi in ammollo in acqua tiepida giusto il tempo per farli rinvenire
  2. Lavare i pomodori, sbollentarli per 1 minuto, scolarli e pelarli, tagliarli a metà e togliere i semi.
  3. Soffriggere nella padella il burro, la cipolla tritata, il prezzemolo tritato e lo spicchio d’aglio, versare i funghi secchi fatti rinvenire ed infine le acciughe, tutti questi ingredienti devono essere tritati.
  4. Bagnare con i 2-3 cucchiai di sugo di carne o in alternativa un l’acqua dove avete fatto sciogliere il dado e far sobbollire dolcemente, a fiamma bassa, per far restringere il sugo.
  5. Ungere una teglia, collocare i pomodori, coprirli con il sugo preparato, costargerli con il pangrattato, non dovrebbe essere salato, e gratinarli per 20 minuti in forno.

LEGGI ANCHE >>>>Torta all’ananas

Considerato il fatto che si possono gustare sia freddi che caldi si possono utilizzare per cene fredde, antipasti, apericena e via dscorrendo, sono sfiziosi e saporitissimi nonchè facili da cuocere e sono una gioia di colori in tavola.

Un vino buono da abbinare è il Solopaca rosso o rosato,  dal colore rosso rubino intenso o rosato, dal profumo intensamente vinoso, ed infine dal sapore asciutto, di acidità moderata,vinoso, morbido e armonico.

Foto di Mogens Petersen da Pixabay