Gnocchi del muratore al gorgonzola

Gnocchi del muratore al gorgonzola. Buona serata dalla vostra Nonna Ariella, questa sera esploriamo una ricetta della cucina tradizionale milanese, i gnoch di murador, ovvero i gnocchi del muratore, chiamati così perché ricordano i blocchi di calcina fra i mattoni, un primo piatto sostanzioso e per chi piace veramente ottimo.

Curiosità sulla cucina tradizionale milanese tratte da Wikipedia: La cucina milanese è allo stesso tempo fortemente caratterizzata dagli elementi del territorio e influenzata sia dalle tradizioni culinarie dei numerosi dominatori che si sono succeduti nel tempo in città, sia dal suo storico ruolo di centro di scambio.

Dalla risicoltura praticata nella bassa milanese deriva l’ampia diffusione dei risotti, mentre dall’allevamento di bovini e suini i tipici piatti di carne e salume: il rigido clima invernale unito alla disponibilità di legna da ardere sono invece alla base di piatti a cottura prolungata come zuppe, bolliti o brasati.ìì (Fonte Wikipedia)

LEGGI ANCHE >>>> Silvio Berlusconi chi come lui al Quirinale?

Gnocchi del muratore al gorgonzola.

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 chilo di patate
  • 400 grammi di farina
  • 20 grammi di gorgonzola (dolce o piccante a vostro piacere)
  • 80 grammi di burro
  • 30 grammi di parmigiano grattugiato
  • 1 cucchiaino di prezzemolo
  • sale q.b.

LEGGI ANCHE >>>> Flavia Vento una trappola amorosa con un finto Tom Cruise

Preparazione:

  1. Preparare i gnocchi a regola d’arte come ricetta vuole.
  2. Mettere una pentola con l’acqua di cottura per i gnocchi, regolarmente salata.
  3. Preparare la salsa: far sciogliere in una pirofila il burro, senza dorarlo,  quindi unire il gorgonzola spezzettato e amalgamare continuamente fino a quando non si otterrà una crema omogenea.
  4. Unire il parmigiano grattugiatoe proseguire la cottura per qualche minuto.
  5. Alla bollitura scolare i gnocchi e versarli immediatamente nella pirofila dove avete preparato la salsa, amalgamare delicatamente per pochi minuti a fiamma vivace.
  6. Appena saranno mantecati al punto giusto, unire il prezzemolo, rimescolare, spolverare con il pepe e servire.

LEGGI ANCHE >>>> Quaglie al profumo del bosco

Per questo primo piatto della tradizione milanese il vino da abbinare è: il Bianco di Custoza, un vino sapido ed elegante, ottimo per tagliare la cremosità della fonduta al Gorgonzola.

Una buonanotte dalla vostra Nonna Ariella

Foto di congerdesign da Pixabay