Crema rovesciata

Crema rovesciata

Crema rovesciata. Buona serata a tutti voi care amiche e amici di Cucina con Nonna Ariella, oggi siamo per i dolci, la ricetta che segue è per un dessert alternativo a tanti altri, una buona crema alla fine del pranzo o della cena sarà un momento conviviale per tutti.

LEGGI ANCHE >>>> Topolino nasce il 15 maggio 1928

Ingredienti per 8 porzioni:

  • 1 litro di latte
  • 1 baccello di vaniglia
  • 6 uova
  • 200 grammi di zucchero

LEGGI ANCHE >>>> Principe William d’Inghilterra e i suoi scatti di rabbia

Preparazione:

  1. Portare quasi a bollore il latte con il baccello di vaniglia, quindi lasciarlo raffreddare.
  2. In una ciotola capiente sbattere le uova intere con lo zucchero senza montarle, rendendole solo omogenee.
  3. Versare il latte facendolo passare attraverso un colino, in modo da eliminare il baccello di vaniglia e l’eventuale rassodamente superficiale; mescolare bene, con l’accortezza di non montare.
  4. Imburrare uno stampo antiaderente ad anello di 1,5 litri di capacità, versare la crema e cuocerla in forno a bagnomaria: la teglia esterna deve essere più bassa e va riempita di acqua già calda, in modo che lo stampo ne risulti immerso per 3/4; durante la cottura l’acqua non deve mai bollire, eventualmente aggiungere qualche cucchiaiata di acqua tiepida.
  5. La crema è cotta quando, premendola con un dito, appare soda ma ancora elastica; se cuocesse troppo assumerebbe uno sgradevole sapore di di uova sode, se troppo poco non si riuscirebbe a sformare (tenere presente comunque che la crema raffreddandosi diventa più ferma).
  6. Far raffreddare lo stampo quindi tenerlo per almeno 3 ore in frigo; capovolgendolo su un piatto di portata e, a piacere, guarnire la crema con ciuffi di panna montata.

LEGGI ANCHE >>>> Torta versatile superveloce

Consigli utili per la preparazione della crema rovesciata: il baccello di vaniglia può essere sostituito con della scorza di limone o d’arancia, cacao amaro o caffè liofilizzato; la crema può essere prearata anche in stampini individuali.

Gli albumi hanno il compito di far rassodare la crema, i tuorli, che sono grassi, le conferiscono morbidezza; non si può diminuire la dose di nessuno dei due ingredienti, mentre si può aumentare quella dei tuorli.

Un buon proseguimento di serata dalla vostra Nonna Ariella

Foto di donations welcome di Pixabay