Fagioli con le cotiche

In questo brutto periodo di quarantena, ho riscoperto la cucina semplice, quella che si può fare con quello che si trova in dispensa. Allora ho messo a bagno i fagioli secchi, il pomodoro c’è sempre ed in freezer avevo delle cotiche di maiale comprate da Valle Santa (che consegna a casa).
Devo dire che a me non piacciono molto i cannellini e preferisco altri tipi di fagioli, nella mia credenza avevo il Fagiolo Rosso di Lucca, ottimo e presidio Slow Food.

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo12 Ore
  • Tempo di cottura1 Ora 30 Minuti
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 200 gFagioli
  • 150 gCotiche di maiale
  • 300 gPassata di pomodoro
  • 1Cipolla
  • 2Spicchi d’aglio
  • Salvia
  • Alloro
  • Pepe

Strumenti

  • 1 Tegame
  • 1 Pentola

Preparazione

  1. Mettere a bagno i fagioli per almeno 12 ore e poi lessarli in acqua fredda con uno spicchio d’aglio e un rametto di rosmarino. Il tempo di cottura varia a seconda del fagiolo e da quanto è stato tenuto in acqua.

    Lessare le cotiche per 30 minuti e tagliarle a quadratini di circa 2 cm per lato.

  2. In un tegame soffriggere dolcemente la cipolla tritata e l’aglio. Aggiungere le cotiche e lasciare che cedano un po’ di grasso. Versare il pomodoro, la salvia e l’alloro e cuocere per qualche minuto. Scolare i fagioli e unirli agli altri ingredienti. Proseguire la cottura ancora per qualche minuto per amalgamare i sapori. Aggiustare di sale, pepare e servire ben caldo.

  3. In accompagnamento a questo piatto, ho preparato il Pane Nociato seguendo la ricetta di Giusy Rotelli, sempre con i pochi ingredienti a disposizione: farina, un uovo, pecorino e noci. Ottimo e molto soddisfacente!

Note aggiuntive

Che vino ci abbiniamo? Sicuramente un rosso corposo e strutturato che accompagni la pastosità dei fagioli e sorregga il grasso delle cotiche. Ce ne sono tanti che mi piacciono ma in questo tempo di clausura mi sono stappata un Frasi di Capitoni, un Orcia Doc , Sangiovese per la maggior parte, un po’ di Canaiolo e pochissimo Colorino.

/ 5
Grazie per aver votato!
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.