Sfogliatelle napoletane ricce

Le sfogliatelle napoletane ricce, le ha fatte mio marito questo weekend, lui ama i dolci e ama impastare quindi io lo lascio fare.

Si è cimentato in questa ricetta molto impegnativa dopo aver guardato diversi video, devo dire che per essere la prima volta è riuscito alla grande.

Leggete attentamente i passaggi e vi garantisco che la riuscita sarà perfetta, ci sto pensando a fare un video che sarà sicuramente molto utile visto che a volte non si può spiegare a parole il tutto.

Vi lascio la mia PAGINA FACEBOOK se volete essere aggiornati ogni giorno con la mia ricetta nuova basta lasciare un mi piace. Su GOOGLE o anche su PINTEREST trovate tutte le mie ricette

 

sfogliatelle napoletane
  • Difficoltà:
    Alta
  • Preparazione:
    2 ore più riposo di 12 ore
  • Cottura:
    30 minuti
  • Porzioni:
    15 sfogliatelle ricce
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

Ingredienti per la sfoglia

  • 500 g Farina Manitoba
  • 200 ml Acqua
  • 8 g Sale
  • 12 g Miele
  • 100 g Strutto

Ingredienti per il ripieno

  • 400 ml Latte
  • 160 g Semolino
  • 400 g Ricotta
  • 1 cucchiaio Burro
  • 220 g Zucchero
  • 1 uovo
  • 1 pizzico Cannella in polvere
  • 100 g Frutta candita (a pezzetti )
  • q.b. Aroma all’arancia

Preparazione

  1. Per preparare le sfogliatelle napoletane dovete iniziare la sera prima visto che la sfoglia deve riposare in frigo almeno per 1 notte.

    Se avete la planetaria sarà molto meno faticoso, altrimenti fatelo a mano ma chiedete aiuto a qualcuno che abbia forza per impastare.

  2. Versate nella ciotola dalla planetaria o in una boul se lo fate a mano la farina, il sale, il miele e l’acqua e impastate a lungo, vedrete che si fa fatica visto che l’impasto è duro, una volta che avrete una sorta di impasto sbricioloso rovesciatelo sulla spianatoia e lavoratelo con le mani.

    Lavoratelo a lungo fino ad avere un panetto consistente e liscio, vi consiglio di dividerlo in due cosi sarà più facile lavorarlo.

  3. Se avete la macchina per la pasta passate più volte l’impasto nella prima tacca cosi da compattarlo ancora e successivamente passatelo man mano più fine.

    Se non avete la macchina fatevi aiutare (nel mio caso ha fatto tutto il marito). Quando avrete una striscia lunga e abbastanza sottile, cospargetela con un po di strutto e passatela ancora nella sfogliatrice per renderla più sottile.

    Man mano che esce la sfoglia arrotolatela dall’altra parte nel mattarello, noi lo abbiamo poggiato su due pacchi di pasta per farlo stare in aria quindi uno girava la macchina per la pasta e io arrotolavo la sfoglia nel mattarello.

  4. Prendete ora lo strutto e iniziate a srotolare la sfoglia e cospargetela con le mani di strutto, avvolgendola ben stretta a formare la sfoglia, più stretta la arrotolate meglio sarà il risultato finale.

  5. Una volta che avete cosparso tutta la sfoglia con lo strutto e avete un tronchetto ben compatto, cospargetelo con lo strutto e avvolgete nella pellicola per alimenti, ponete in frigorifero a riposare fino al giorno dopo.

Preparazione dal ripieno

  1. In un pentolino versate il latte, il sale ed il burro, portate a bollore e iniziate a versare il semolino a pioggia mescolando con la frusta a mano per evitare i grumi.

    Continuate a cuocere fino che il composto si stacca dei bordi del pentolino, spegnete il fuoco, coprite con la pellicola per alimenti a contatto e una volta arrivato a temperatura ambiente mettete in frigorifero fino al giorno dopo.

  2. Prendete la semola del frigorifero, togliete la pellicola e aiutandovi con le fruste elettriche disfatte un po il composto, aggiungete l’uovo e amalgamate, versate la ricotta, lo zucchero e mescolate con le fruste per avere un composto liscio e omogeneo, aggiungete la fialetta di aroma arancio, la cannella  e i canditi. Tenete da parte in frigorifero.

Formate le sfogliatelle napoletane

  1. Prendete il vostro tronchetto d’impasto dal frigo, togliete la pellicola, iniziate a tirarlo dal centro verso di voi prima di una parte e poi dalla parte opposta per assottigliarlo e allungarlo. Tagliatelo a fette di 1 cm di spessore.

  2. Prendete ogni disco di sfoglia e iniziate ad allungarlo aiutandovi con il pollice in mezzo alla sfoglia, fatelo roteare nella mano mentre con l’altra mano lo assottigliate tirando per formare una conchiglia.

  3. Una volta formate tutte le conchiglie preriscaldate il forno a 180°. Foderate con carta forno una leccarda da forno.

    Riempite ogni conchiglia concava con abbondante ripieno, devono risultare ben farcite, schiacciate leggermente l’apertura per sigillare ma state tranquilli che il ripieno non fuoriesce.

  4. Sistematele nella leccarda da forno, infornate le sfogliatelle ricce nel ripiano in mezzo al forno per almeno 20/25 minuti controllando il grado di doratura dalla sfoglia, se il vostro forno tende a bruciare in superficie abbassatelo e finite la cottura anche a 160°.

    Sfornate le sfogliatelle ricce, lasciate raffreddare, cospargete con del zucchero a velo, gustatele e..

    BUON APPETITO

Note

Le sfogliatelle napoletane ricce si conservano fuori dal frigo sotto una campana di vetro per 2 giorni, in frigorifero la sfoglia perde di croccantezza. Potete congelare l’impasto per le sfogliatelle da crudo senza farcia.

QUI e anche QUI trovate altri DOLCI. Se invece volete vedere altro tipo di ricette TORNA IN HOME 

Dolci

Informazioni su Non solo le torte di Anna

Io amo cucinare, condividere con tutti i miei esperimenti in cucina, cucino sopratutto per la mia famiglia stando attenta a cose genuine, senza conservanti, mi piace la cucina semplice, quella regionale di solito rivisitata con prodotti di stagione, spero piaccia anche a voi quello che cucino !!!

Precedente Coppa cioccolato e fragole Successivo Riso venere con piselli e lenticchie

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.