Pangoccioli Homemade

Buongiorno amici!

Arrivo con una ricetta che è davvero una bomba…grazie ad Enrica, conosciuta da tutti come Chiarapassion, ho trovato la ricetta dei pangoccioli che non lascerò mai, per nulla al mondo.

Un impasto splendido, super soffice che farà nascere dei pan goccioli I D E N T I C I  a quelli originali, non ci credete?

Provare per credere, ecco a voi la ricetta:

Ingredienti per circa 13/14 pangioccioli

  • 250 gr di farina Manitoba
  • 250g di farina 00
  • 10 gr di lievito di birra fresco, in panetto
  • 85 gr di zucchero semolato
  • 10 gr di sale
  • 1 cucchiaino di miele
  • 1albume d’uovo
  • 2 tuorli
  • 75gr di burro
  • 80 gr di gocce di cioccolato (da freezer)
  • 150 gr di acqua
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 115 gr di latte intero

Per lucidare

  • un tuorlo d’uovo leggermente sbattuto
  • 1 cucchiaio di latte

 

Per la preparazione di questo lievitato vi occorrà una planetaria.Io ho usato il mio Kitchen. Farlo a mano è molto laborioso e non otterrete lo stesso risultato, in quanto l’impasto va per bene impastato anche per minuti ad un determinata intensità fino a che non raggiunge l’incordatura.

Per prima cosa pesiamo le gocce di cioccolato, adagiamole in un contenitore e sistemiamole in freezer fino a quando ci serviranno per essere inserite nell’impasto.

Con l’aiuto del microonde, o a fuoco dolce, facciamo sciogliere il burro. Lasciamolo intiepidire e teniamolo da parte.

Pesiamo tutti gli altri ingredienti, adagiamoli in varie ciotoline in modo da averli pronti per l’utilizzo. Nella ciotola della planetaria adagiate l’acqua, il miele, il lievito, 150 g di farina presa dal totale, mescolate velocemente per pochi secondi e fate lievitare fino al raddoppio in un luogo asciutto (io di solito copro con pellicola e metto la ciotola in forno spento). Dopo circa 1 ora e mezza, riprendiamo il nostro impasto, sarà gonfio. Ora montiamo il gancio a foglia o a K sulla planetaria e procedete in questo modo: versate metà del latte nell’impasto, un cucchiaio di zucchero e 3-4 cucchiai di farina presa dal totale ed impastate fino ad ottenere un impasto morbido che si attorciglia al gancio della planetaria.

Proseguiamo aggiungendo all’impasto l’altra metà del latte, 3/4 cucchiai di farina, e un cucchiaio di zucchero. Facciamo incordare: ovvero dovrete vedere che l’impasto tende a staccarsi dalle pareti della planetaria e inizi ad attorcigliarsi su sè stesso. Inserite ora l’albume,un terzo cucchiaio di zucchero e la farina necessaria ad incordare. Fate lavorare qualche minuto.
Aggiungete un tuorlo d’uovo, lo  zucchero restante e la farina quanto basta e incordare. Continuate a far impastare la vostra planetaria alla minima velocità, dolcemente.
Ora unite l’ultimo tuorlo, il sale e la farina quanto basta e incordare. Continuate a far incordare, e successivamente aggiungete tutta la farina rimanente e impastate per bene fino ad ottenere un impasto elastico.

Continuate a far impastare, fermando ogni tanto la vostra planetaria e con l’aiuto di un tarocco, capovolgete l’impasto, in modo da averlo ben amalgamato. Sarà tendenzialmente appiccicoso, ma non vi preoccupate. Ora,sempre alla minima velocità, aggiungiamo un po per volta il burro, attendendo che il precedente sia assorbito prima di aggiungere il successivo. Infine, aromatizziamo con la vaniglia. Ora montate il gancio ad uncino ed unite le gocce di cioccolato fredde di freezer e impastate a bassissima velocità, capovolgendo qualche volta l’impasto e fino a quando le gocce saranno ben amalgamate.

Con l’aiuto del tarocco, o di una spatola, spostate l’impasto su un piano di lavoro leggermente infarinato e con le mani arrotondatelo formando una palla e mettetela a lievitare in una ciotola oliata ben coperta con pellicola alimentare fino a quando non triplica il suo volume. Ci vorranno circa 2 ore. Anche qui, di solito, metto in forno spento.

Terminato il tempo di riposo, riprendete l’impasto, adagiatelo sul piano di lavoro leggermente infarinato e suddividetelo in palline del peso di circa 70 gr non di più. Io per essere precisa peso tutte le palline, in modo tale da avere i pan goccioli tutti della stessa dimensione. Arrotondate ogni pallina sul piano di lavoro (vedi foto)e in seguito adagiatele su teglie da forno (ve ne uscirà più di una teglia), ricoperte di carta da forno, distanziate per bene poiché nella lievitazione cresceranno di volume.

Pennellate con tuorlo e latte, mettete in forno spento a lievitare (devono raddoppiare), a secondo della stagione il tempo di lievitazione cambia, ma generalmente ci vorrà un ora e mezza (in inverno circa 2 ore e mezzo).

Infornare a 180° , in forno statico pre riscaldato, fino a quando non sono belli colorati, circa 18 minuti, fate la prova stecchino prima si sfornare.

Fate intiepidire e gustate i vostri pan goccioli, ma attenzione, sono un droga!

N.B:

  • Per conservarli al meglio, conservateli in un sacchetto di plastica per freezer, in questo modo si conservano per 3/4 giorni in perfetto stato.
  • Non fatevi spaventare dalla lunghezza della preparazione, è molto semplice da seguire.

Alla prossima ricetta,

Evelyn.

 

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Croissant salati con pomodori secchi Successivo Torta crumble alle fragole

Lascia un commento