Linzer torte

Proseguono i miei esperimenti pre natalizi!

La scorsa settimana ho realizzato questa torta davvero super golosa e spettacolare…l’avevo intravista sul blog di Enrica (Chiarapassion). Inutile dire che Enrica è sempre una garanzia!

Ho voluto provare a realizzarla anch’io e devo dire che me ne sono innamorata! Poi per un amante della cannella e delle spezie come me questa è davvero super!

Non conoscete la Linzer torte? La linzer torte o torta di Linz è un dolce di origine austriaca, in particolare della città di Linz. La torta si presenta con una crostata con base di pasta frolla alle nocciole aromatizzata con cannella e chiodi di garofano, farcita con confettura di ribes rosso (nel mio caso mirtilli rossi) e decorata in superficie con un fitto reticolo di striscioline di pasta e cosparsa di filetti di mandorle (nel nostro caso stelle, stelle stelle!).

La Linzer Torte sembra essere addirittura la torta più antica del mondo. Sembra che la più vecchia ricetta della linzer torte risalga addirittura al 1653. La più vecchia versione di questa ricetta fu scoperta però solo nel 2005 dal direttore della biblioteca Landesmuseum dell’Alta Austria, che trovò la più antica versione della torta di Linz nel Codex 35/31 nell’archivio di Admont Abbey.

Ingredienti:

Per la torta (stampo 26 cm):

  • 100 g nocciole
  • 100 g mandorle
  • 200 g farina 00
  • 130 g di zucchero
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • 1 cucchiaino e 1/2 di cannella
  • 2 chiodi di garofano pestati (opzionale)
  • 1 pizzico di sale
  • 1 limone buccia grattugiata
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 1 uovo
  • 200 g di burro a temperatura ambiente
  • 350 g di confettura mirtilli rossi Rigoni d’Asiago (oppure anche ribes, lamponi, frutti di bosco etc..) Per me quella di mirtilli rossi si sposa meglio. Ha quell’acidulo ben compensato con il dolce di questa ricetta. 
Per bordo:
  • 1 uovo piccolo con 1 cucchiaio di latte per spennellare
  • mandorle a lamelle

Per prima cosa creiamo la farina di frutta secca: tritare con l’aiuto del mixer le mandorle e le nocciole con metà dose di zucchero preso dal totale. Dovrete ottenere una farina.

Ora sempre direttamente nel mixer aggiungere il resto dello zucchero, l’uovo, il burro, la farina,il lievito, le spezie, la vaniglia, il sale e a buccia del limone. Azionare il robot fino ad ottenere un impasto omogeneo.

Ora toglierlo da mixer e formare un panetto. Avvolgerlo da pellicola e mettere a riposare per almeno due ore (anche per tutta la notte andrà benissimo) in frigorifero.

Una volta trascorso il periodo di riposo, rivestite con carta forno uno stampo tondo di 26 cm apribile. Adagiare sul fondo della tortiera la pasta frolla di altezza almeno di 1,5 cm. Adagiare la marmellata stando attenti a lasciare un bordo tutto intorno, caricare di più il centro. Ora creiamo un serpentino con la pasta frolla rimasta in modo da creare un bel bordo che andremo a posizionare nello spazio lasciato libero dalla marmellata.

Ora con il resto di pasta frolla rimasta, rimpastare il tutto e ricavare delle stelle che andrete a posizionare sulla marmellata. Accendere il forno statico, a 160°, spennellare i bordi con l’uovo leggermente battuto ed il latte e cospargere di lamelle di mandorle.

Infornare per 40/45 minuti. Fate raffreddare bene e poi sfornate.

NB: Potete conservarla in una tortiera fino a 5/6 giorni.

Non vi dico che profumo!

Questa la dovete assolutamente provare!

Alla prossima ricetta,

Evelyn

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Biscotti natalizi cacao&vaniglia Successivo Muffin integrali con mele & spezie

Lascia un commento