Crea sito

FREGOLA AI FRUTTI DI MARE

Fregola ai frutti di mare

Buon pomeriggio a chi oggi viene a farmi visita nel mio blog.

La Fregola ai frutti di mare e’ un primo piatto tipico della Sardegna che ho scoperto grazie ai miei amici sardi, e’ molto simile al nostro risotto alla pescatora sia per la preparazione del piatto che negli ingredienti.

La fregola sarda e’ un formato di pasta che somiglia molto al cous cous, solo che e’ di dimensioni un po’ piu’ grande. La preparazione del piatto e’ molto lunga e laboriosa ma alla fine sarete soddisfatti di aver preparato tale bonta’. Su raccomandazione dei miei amici sardi e delle mie colleghe di lavoro sarde, nella ricetta io non ho utilizzato il brodo vegetale, come molte volte vi capita di leggere nel web; il pesce non vuole brodo e neanche la cipolla o porro che sia. E’ ovvio che in cucina ognuno di noi puo’ reinventarsi, io per ora mi attengo alle regole dette dai miei amici sardi. Potete incorniciare il piatto con del pane carasau, pane di origine sardo.

 

FREGOLA AI FRUTTI DI MARE
FREGOLA AI FRUTTI DI MARE -Blog Ricette senza Lattosio per intolleranti – Copyright © All Rights Reserved (Blog Giallozafferano)

 

 

RICETTA: Fregola ai frutti di mare

 

Ricetta e Foto: Latte di Mandorla Blog Copyright ©

  • Categoria Portata: Primi piatti con pesce 
  • Dosi ricetta (o persone): 4 persone
  • Tempo Preparazione: 1 ora
  • Tempo Cottura: Ricetta 30 minuti
  • Difficolta’: Ricetta media difficolta’

 

Ingredienti per 4 persone:

  • 350 gr. di fregola sarda
  • 500 gr. di cozze sarde o muscoli
  • 500 gr. di vongole o noci di mare
  • 2 calamari di circa 250 gr ognuno
  • 8 gamberi
  • olio di oliva extra verigne
  • vino bianco secco
  • aglio
  • prezzemolo fresco
  • 500 gr di pomodori freschi da passare con il passaverdure tipo piccadilly o san marzano oppure 400 ml di passata di pomodoro
  • pane carasau per decorare il piatto

 

 

 

LEGGI ANCHE

  1. Struffoli Napoletani senza Burro Glutine Zucchero
  2. Struffoli Napoletani senza lattosio
  3. Torta Pandoro senza burro e senza latte
  4. Roccoco’ napoletani senza uova glutine zucchero lattosio
  5. Torta panettone al cioccolato fondente e arancia senza burro latte
  6. Cartellate pugliesi al vin cotto senza lattosio
  7. Panettone con uvetta senza lattosio
  8. Ricette di Natale e Capodanno

Ricette Senza, si! Ma con Gusto

 

 

 

 

 

Come si prepara la Fregola sarda ai frutti di mare:

  1.  pulite le cozze e i calamari oppure in alternativa fatelo fare dal vostro pescivendolo
  2. mettete a spurgare le vongole in una ciotola con acqua a temperatura ambiente e sale, per circa due ore; dovete cambiare l’acqua ogni mezz’ora
  3. in un’altra ciotola mettete a spurgare le vongole
  4. pulite i gamberi elimnando i baffi, lasciateli nell’acqua per circa 30 minuti, vedrete che nell’acqua trovate un po’ di sabbia
  5. tagliate a rondelle i calamari, metteteli da parte
  6. nel frattempo che le cozze e le vongole sono in ammollo, andiamo avanti con la preparazione e prepariamo il sugo per la fregola
  7. prepariamo il sugo fresco di pomodori: in una casseruola piccola inseriamo 2 cucchiai di olio e l’aglio, fatelo imbiondire e poi lo eliminate. Aggiungete i pomodori tagliati in due parti, aggiustate di sale e cucinate per 8 minuti a fiamma bassa. Terminate la cottura mettiamo i pomodori nel passaverdure e ricaviamo il passato fresco di pomodoro. In alternativa, se non avete tempo, potete utilizzare il passato di pomodoro gia’ pronto
  8. A questo punto, trascorse le due ore utilizzate per spurgare cozze e vongole, passiamo alla cottura
  9. prendete due padelle antiaderenti, in ognuna inserite un cucchiaio di olio e uno spicchio di aglio, fatelo imbiondire e poi lo eliminate, inserite in una padella le cozze e nell’altra padella le vongole, coprite con il coperchio e fate cucinare fino a quando tutti i molluschi si saranno aperti
  10. filtrate con un colino a maglie fitte il sughetto che troverete nella padella delle cozze e delle vongole, vi servira’ durante la cottura della fregola
  11. adesso dobbiamo cucinare i calamar e i gamberi: prendete una padella antiaderente, inserite uno spicchio di aglio e due cucchiai di olio, fate imbiondire l’aglio e poi lo prelevate, aggiunete i calamari, fateli cucinare a fiamma alta, rigirando con un mestolo di legno, sfumate con il vino bianco e cucinate per 3 minuti; successivamente inserite anche i gamberi, cucinate il tutto per circa 1 minuto; terminata la cottura, spegnete e coprite con il coperchio
  12. ora prendete le cozze e le vongole, tenete da parte 8 cozze e 8 vongole per decorare il piatto, la restante parte sgusciatele ed inseritele nella padella dei gameri e calamari
  13. finalmente siamo alla fine, sarete stanchi ma ne e’ valsa la pena
  14. prendete una casseruola capiente per la fregola, inserite 2 cucchiai di olio e la fregola e tostatela come si fa per il riso, poi sfumatela con 150 ml di vino bianco per un minuto, aggiungete poi il passato di pomodoro e 400 ml di acqua, un pizzico di sale, aggiungete il sughetto filtrato delle cozze e vongole, e cucinate a fiamma media
  15. rispettate i tempi di cottura indicati sulla confezione della fregola sarda
  16. negli ultimi minuti di cottura della fregola sarda, unite i gamberi, i calamari, le cozze e le vongole sgusciate e impiattate; io ho preferito impiattare come in foto, in un piatto da portata da mettere al centro tavola, cospargete di prezzemolo fresco tritato e decorate con cozze e vongole con i gusci. Inoltre potete decorare con pane carasau come da foto.
  17. ora non mi resta altro che augurarvi buon pranzo con la Fregola ai frutti di mare

 

 

Ciao, alla prossima ricetta! Immacolata

Se ti piacciono le mie ricette, diventa FAN della mia pagina Facebook Clicca MI PIACE  (poi inserisci la pagina TRA I PRIMI) per essere aggiornato sulle ultime novità ;) a presto!

  …e se vuoi puoi unirti al mio Gruppo Forum di Supporto per l’ Intolleranza al Lattosio  Grazie! 😀

 

ATTENZIONE: I consigli dietetici forniti sono puramente indicativi e non debbono essere considerati sostitutivi delle indicazioni del medico, in quanto alcuni pazienti possono richiedere adattamenti della dieta sulla base della situazione clinica individuale. Pertanto  non devono in alcun modo essere interpretate come diagnosi e/o sostituirsi in alcun modo ad una accurata visita presso centri medici specializzati.

 

 

UNISCITI AI FOLLOWERS SUI SOCIAL NETWORK

 

 

 

FOTO E RICETTA: Copyright © “Latte di Mandorla” All Rights Reserved

NON AUTORIZZO la pubblicazione dei testi in tutto o in parte e delle alcuno spazio della rete, che siano forum o altro, senza preventiva richiesta perchè sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.

Pubblicato da Latte di Mandorla Blog

Stai preparando un piatto e hai dei dubbi? Vuoi consigli IN TEMPO REALE? Contattami! Inoltre se sei intollerante o allergico a qualche ingrediente indicato nella ricetta, scrivimi sotto a questo articolo. Ti consigliero’ delle alternative anche nel caso in cui alcuni ingredienti non sono reperibili nella tua’ citta’. :) Immacolata