Tortino di merluzzo al porro

Questo tortino, l’ho chiamato così perché è fatto a strati (ma non ci sono paste base di alcun tipo) mi è venuto in mente guardando la solitaria zucchina che avevo in frigo, la totale mancanza di prezzemolo, che mi ero dimenticata di comprare e il rimasuglio di un pesto ai peperoni preso tempo fa; non avevo voglia del solito pesce impanato e fritto; avevo voglia di morbidezza e delicatezza, ma anche di sapore. Le verdure sottostanti, protette dai filetti che intanto gratinano, rimangono morbide e mantengono il pesce succoso, in contrasto con il bordo leggermente croccante. Direi che mi è piaciuto molto.

merluzzo gratinatoIngredienti per 4 persone:

  • 8 filetti di merluzzo fresco
  • 150 gr circa di pangrattato (io senza glutine)
  • 1 cucchiaio di ricotta salata
  • 2 cucchiai di grana grattugiato
  • 1 porro e 1 zucchina
  • olio evo
  • sale e pepe
  • 1 acciuga grande
  • 2 cucchiai di pesto ai peperoni (io acquistato pronto)

Procedimento:

  1. giaciglio di zucchina e porrograttugiare la zucchina con la grattugia a fori larghi, cospargere di sale fino e lasciar riposare 15 minuti (deve perdere l’acqua di vegetazione)
  2. nel frattempo preparare la gratinatura: in una ciotola mescolare il pangrattato, il grana, la ricotta grattugiata, il pesto di peperoni, l’acciuga filetti di merluzzo su verduretritata finemente e una buona macinata di pepe; deve risultare un composto secco.
  3. lavare il porro e togliere la parte verde; tagliarlo a rondelle sottili
  4. foderare la placca o una teglia grande da forno con carta forno e adagiarvi la zucchina strizzata e distribuita un po’ su tutta la superficie, successivamente il porro in modo da creare una copertura con preparato per gratinaturabase per il pesce
  5. salare, pepare, distribuire una manciata di preparato per la gratinatura e versare un filo d’olio evo su tutto
  6. adagiare sul giaciglio così preparato i filetti di merluzzo, coprendo tutta la verdura
  7. coprire il pesce con il preparato per gratinatura coprendolo bene
  8. versare olio evo un po’ dappertutto e infornare in forno a 200° per 30 minuti o fino a rosolatura avvenuta.

Nota: cuocendo ad una temperatura così alta è normale che le verdure tagliate sottili, che sbucano da sotto il pesce, nel perimetro, si bruciacchino un po’; a mio marito piace questa parte croccante quindi gliela servo insieme al resto, ma a chi non dovesse piacere può cuocere ad una temperatura più bassa (180°)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Precedente Sfogliatine alla mousse di pollo Successivo Bocconi di purè

Un commento su “Tortino di merluzzo al porro

Grazie per essere passato a trovarmi. Siediti pure...faccio volentieri due chiacchiere

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.