Il Sole di Zelig

Una preparazione salata, ottima, molto bella, che ho imparato da Angela, mia presentatrice Bimby, che me lo ha fatto in diretta, a casa, è il Sole di Zelig; altro non è che una focaccia farcita, lavorata a scopo coreografico. Qui vorrei diffonderne la ricetta con la macchina del pane o a mano. Questa che propongo è la mia  versione testata e ritestata con successo.

dettaglio cotto

Ingredienti per l’ impasto:

  • 500 gr di farina (io uso metà Manitoba)
  • 130 gr di latte (io uso il latte soia/riso)
  • 130 gr acqua
  • 25 gr di lievito di birra (si può dimezzare ma si aumentano i tempi di lievitazione)
  • 30 gr di olio evo
  • 1 C di zucchero o miele
  • 1c di sale fine

per la farcitura (le dosi sono indicative):

  • 100 gr di emmenthal (o Asiago o altro formaggio saporito)
  • 100 gr di olive verdi o nere denocciolate (o 50 gr + 50 gr di olive nere denocciolate)
  • 200 gr di prosciutto crudo

Procedimento:

  1. Mettere a fontana la farina sulla spianatoia (o in una terrina) con il sale ; mettere nell’ incavo creato nel centro il lievito sciolto con poco latte tiepido e lo zucchero, l’ olio e iniziare ad amalgamare gli ingredienti inserendo tutto il latte e l’ acqua pian piano, lavorandolo bene fino ad ottenere un impasto morbido e compatto. Con la macchina del pane: mettere tutti gli ingredienti nel cestello della macchina partendo da quelli liquidi con il lievito e lo zucchero, la farina ed infine il sale; programma impasto (è già sufficiente senza lievitazione, ma se si vuole si può procedere anche con quella impostando il programma a 150 min). Con il Bimby: insertire nel boccale tutti gli ingredienti nello stesso ordine descritto per la macchina del pane e impastare 2 min Vel Spiga. Togliere l’ impasto e metterlo sulla spianatoia (la lievitazione viene fatta dopo avergli dato la forma)
  2. Nel frattempo tritare il formaggio, il crudo finemente (pulendolo degli eventuali filamenti di grasso) e le olive in pezzetti piccoli e mettere da parte in un piatto. Se si usa il Bimby basta qualche colpo di Turbo, tranne che per il crudo che occorre qualche secondo in più.
  3.  Quando l’ impasto è pronto, stenderlo con il mattarello fino ad ottenere una superficie di cm 40×30 sulla quale stenderemo la nostra farcitura di olive, formaggio e prosciutto tritati.
  4. Arrotolare la pasta farcita, dal lato più lungo e chiudere a cerchio unendo bene le due estremità. Io per facilitare le prossime operazioni appoggio il cerchio ottenuto su un foglio di carta forno.
  5. A questo punto parte la lavorazione che ci permette di ottenere la forma particolare di questa focaccia: tagliare, per tutta la circonferenza, spicchi di pasta di circa 1 cm di larghezza facendo attenzione a non tagliare anche la parte centrale, che rimarrà tutta intera per almeno 2 cm. Una volta tagliata la pasta avrà assunto l’ aspetto di un sole con i raggi…ora, prendere 2 raggi alla volta, allungarli leggermente, intrecciarli tra loro e mentre si esegue un’ ulteriore torsione, ripiegare contemporaneamente verso il centro e pigiare delicatamente affinchè si unisca al bordo. Eseguire l’ operazione fino ad esairire tutti gli spicchi che saranno arrotolati e ripiegati a due a due verso il bordo interno.
  6. Bagnare tutta la superficie con un’ emulsione di acqua e olio e mettere a lievitare per almeno 30 minuti (io metto in forno caldo a 40°)
  7. Quando sarà lievitato, raddoppiando di volume, accendere il forno (statico) a 220° e cuocere per 30-40 minuti, a seconda del forno. Negli ultimi 10-15 minuti è meglio mettere della carta d’ alluminio o da forno sulla superficie, perchè tende a diventare molto scura.

sole cotto

Nota: E una preparazione più difficile da scrivere che da fare; è molto buono anche il giorno dopo, ideale come antipasto, secondo, per un picnic o da portare alle feste dei figli a scuola, come nel mio caso di oggi…si fa sempre bella figura!

Varianti della ricetta: spesso le olive le ometto, non sempre le ho in casa e viene buona ugualmente; oltre al prosciutto crudo l’ho provata con il cotto, con la mortadella, con la salsiccia variando anche il formaggio in abbinamento. Viene sempre buona. Solitamente la faccio quando voglio liberare il frigo da avanzi di salumi e formaggi!

03/01/13:

rifatta per la Vespa Cena di mio marito. La farcitura l’ho fatta con

  • 150 gr di grana tritato
  • 200 gr di salumi misti (p.crudo, speck, salame)
  • 1 zucchina tagliata con la grattugia a fori grandi
  • olio evo
  • 1 dose di impasto (vedi sopra)

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Precedente Liquore alla Liquirizia Successivo Torta Edipo

Grazie per essere passato a trovarmi. Siediti pure...faccio volentieri due chiacchiere

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.