Crostoli senza glutine

I Crostoli senza glutine sono la versione Ferrarese delle, forse, più conosciute Frappe di Carnevale. Leggendo qua e là per vedere quanti modi ci sono per chiamarli mi sono resa conto che il nome è assolutamente locale; abbiamo quindi: bugie, cenci, frappe, sfrappe, sfrappole, manzole, crostoli, galani, intrigoni, lattughe, maraviglias, fiocchi, fiocchetti…chi più ne ha più ne metta! Io ho voluto sperimentare ancora una volta il mio mix senza glutine che è risultato idoneo, con mia grande soddisfazione, anche per questa ricetta.

crostoli sgIngredienti:

  • 250 gr di mix sg
  • 30 gr di burro fuso
  • 2 cucchiai colmi di zucchero semolato
  • 1 uovo intero
  • circa 50 ml di vino bianco
  • aroma di limone (1 cucchiaino colmo di questo)
  • 1 pizz di sale

Per la cottura e la finitura:

  • olio per fritti
  • zucchero a velo (senza glutine)

Procedimento:impasto per crostoli sg

Preparare l’impasto mettendo in una terrina la farina, lo zucchero, il sale, l’aroma di limone e mescolare gli ingredienti secca. Unire il burro fuso ed iniziare ad impastare inserendo il vino un po’ per volta fino ad ottenere un impasto morbido e lievemente umido, ma non appiccicaticcio da lavorare sulla spianatoia infarinata. Avvolgere il panetto ottenuto in pellicola trasparente e mettere in frigo a riposare per mezz’ora.

tagliare la sfoglia sottilmente e rigirarla

Dopo il riposo riprendere il panetto, dividerlo indicativamente in 4 parti; prendere il primo quarto schiacciarlo sulla spianatoia infarinata, spianarlo sottilmente con il mattarello quindi passarlo nella sfogliatrice tirandolo sottilmente (con la mia macchina, che è una Marcato, ho tirato fino al n. 5 di 9 e viene bene). Tagliare la sfoglia in rettangoli, fare un’incisione nel centro e ribaltare un lembo del rettangolo (un dei due lati più corti) facendolo passare per il taglio centrale dando una vaga forma di fiocco. Oppure lasciarli rettangoli con l’incisione centrale e basta.

scolare i crostoli sg fritti

Friggerli in olio ben caldo tuffandoveli dentro 3-4 alla volta; rigirarli per friggerli da entrambi i lati. Scolarli su carta assorbente. NOTA: da un lato si formano le bolle sulla superficie, sull’altro lato no.

spolverizzare di zucchero a velo

Una volta scolati dall’olio spolverizzarli con lo zucchero a velo.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Precedente Gnocchetti integrali agli spinaci Successivo Patate arrosto

Grazie per essere passato a trovarmi. Siediti pure...faccio volentieri due chiacchiere

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.