Melanzana ricomposta (parmigiana)

Ormai l’estate è alle porte e molte amiche sono a dieta. Molte prima di accettare un invito mi dicono “Guarda, fai poche cose! Devo mangiare poco”. Non voglio dire che questa sia dietetica ma sicuramente è una versione più leggera e fatta così a monoporzione, aiuta a non esagerare. Si presenta bene ed è un po’ più moderna, ottima per una cena tra amici.

Ingredienti 

  • una melanzana piccola dell’orto a persona
  • mozzarella di bufala gr. 200
  • pomodorini “Ciro Flagella -rosso da amare”
  • parmigiano reggiano
  • basilico a volontà
  • olio
  • sale
  • aglio, uno spicchio

Preparazione

Lavate le melanzane e tagliatele in senso verticale ricomponendole e tenendo i piccioli da parte. Mettetele su una teglia con la carta da forno, poco sale ed un fino d’olio. Infornate a 150° per 10 minuti (anche meno). A me piace il sapore della melanzana, quindi non le metto sotto sale e non faccio nessun trattamento prima della cottura ma, ovviamente, seguite le vostre abitudini.

Una volta appassite, anche se non sono completamente cotte, ricomponete ogni melanzana e lasciatele freddare. In una padella, soffriggete leggermente uno spicchio d’aglio (o se preferite un po’ di cipolla tritata) e versate i pomodorini Flagella. E’ un ottimo prodotto, profumato ed è un peccato cuocerlo molto perché così mantiene il profumo dei pomodori appena colti. 

Preparate un bel po’ di basilico tagliato grossolanamente, del parmigiano grattugiato e la mozzarella di bufala tagliata a pezzetti. Preferisco non tagliare tutto a pezzi piccoli perché mi piace che si distinguano i sapori. Adoro incontrare un boccone con un bel pezzettone di mozzarella ed un sapore deciso di basilico. A questo punto prendete delle piccole pirofile, una per commensale e cominciate a comporre le parmigiane. Ungete prima le pirofile e lavorate a strati: prima una fetta di melanzana, poi il pomodoro, quindi la mozzarella, il basilico ed il parmigiano. Poi di seguito così fino a ricomporre la melanzana. Per completare il piatto, rimettete il picciolo al suo posto ed un po’ di pomodorini intorno.


Le potete anche lasciare così ed infornarle poco prima che arrivino gli ospiti. Il forno deve essere caldo a circa 180° e lasciatele cuocere per circa altri 10 minuti, dipende se le volete più o meno gratinate. Decorate con una cimetta di basilico. Il gioco è fatto! Buon appetito!

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Be Sociable, Share!
Precedente Polpette leggere al sugo - basic Successivo Come fare vino in casa: degustazione vino