Amatrice e Campotosto da Mafaldina

Oggi vi voglio suggerire un altro percorso che porta in Abruzzo, partendo da Roma  si transita ad Amatrice per poi proseguire verso Campotosto. Da li scende con la SS80 verso l’Aquila e si torna a Roma con la A24.Amatrice

Amatrice si raggiunge con la Salaria. buona parte di questa “via del Sale” è stata ridisegnata per cui molte curve non ci sono più. Tuttavia è da mettere in conto un due ore per raggiungere la nostra meta. Prima di Amatrice si può ammirare il lago dello Scandarello circondato dai monti della Laga e sulle sue sponde troverete la piccola trattoria da Santino 0746/ 821007 conosciuta per le sue zucchine fritte veramente speciali e la coratella con i peperoni…. oltre a tanti altri piatti locali tipici.

Amatrice è un grazioso paesino da visitare a piedi. Le chiese romano gotiche di San Francesco e di S Agostino valgono la sosta. Nel paese della matriciana (o amatriciana) non possono mancare due consigli per gli acquisti. la Bottega di Serafino http://www.saporiterreamatriciane.it/ in Via Roma propone Guanciale di Nero Sabino e vari pecorini diversamente stagionati. Il Consorzio Produttori Latte su Corso Umberto è una valida alternativa per assaggiare Formaggi e salumi, quest’ultima propone anche una piccola parte della produzione dei salumi Berardi http://www.salumiberardi.it/ ( salumificio a Poggio Cancelli sulla strada per Campotosto)

Ad Amatrice si può gustare una buona matriciana al ristorante Roma. la spesa non supera i 20/25 euro. Se si desidera dormire un suggerimento originale può essere l’albergo diffuso Villa Retrosi.http://www.villaretrosi.it/index.html situato nell’omonimo paesino a 3 KM da Amatrice raggiungibile anche attraverso un sentierino che costeggia il fiume.

Da Amatrice si prosegue per Campotosto attraverso le splendide strade di montagna e poco prima del paese ci accoglie il lago. Lungo il tragitto ci sono molte aree sosta utili per godere del bellissimo panorama. Alcune stradine conducono direttamente sulla sponda, qua e là ci sono tavoli per sostare e preparasi ad un gustoso pic nic. A Campotosto segnalo un’altra meta per i buongustai:  www.lamascionara.it propone ricotte, pecorini e salumi buonissimi.

La nostra giornata termina qui. non resta che tornare a Roma ….ma non senza prima aver goduto di qualche fetta di mortadella di Campotosto!

IMG_2133 IMG_2134

Le zucchine della Trattoria di Scandarello
Le zucchine della Trattoria di Scandarello
La coratella con i peperoni
La coratella con i peperoni

 

Da Sereno Variabile:

Print Friendly, PDF & Email
Be Sociable, Share!
Precedente Premio Internazionale Doc Italy 2013 Successivo Il sugo di carne mista – sapori antichi