Crea sito

Come pulire le seppie e cuocerle in modo veloce

COME PULIRE le SEPPIE e CUOCERLE, congelate o fresca e cuocerle in modo veloce e semplice, non c’è neanche bisogno di un coltello o di un paio di forbici, le seppie si puliscono facilmente e una volta capito come si fa ci metterete davvero pochi minuti.

Come pulire le seppie e cuocerle in modo veloce

Oggi vi spiego come pulire le seppie e come cuocerle, sia fresche che congelate è semplicissimo, o almeno per me lo è, a volte parto dal presupposto che chi mi legge sappia già come si preparano alcune cose basi, ma non è così, anzi nella maggior parte dei casi chi segue noi blogger lo fa perché non sa cucinare o vuole imparare cose che per noi appaiono scontate.

Dunque come pulire le seppie è facile e anche veloce, vi allego anche un filmato così è tutto molto più chiaro rispetto ad una spiegazione scritta, o comunque tra lettura e video dovrebbe essere abbastanza chiaro.

Seguitemi in cucina oggi vi spiego come pulire le seppie e cuocerle facilmente e velocemente.

Come pulire le seppie e cuocerle in modo veloce vickyart arte in cucina Come pulire le seppie e cuocerle in modo veloce vickyart arte in cucina

Come pulire le seppie e cuocerle in modo veloce

Per pulire:

  • un coltello
  • un paio di guanti (facoltativi, preferisco senza)
  • Per preparare una ricetta semplice:
  • 1 spicchio di aglio
  • Prezzemolo
  • Vino bianco (facoltativo)
  • 2 cucchiai di pomodorini
  • Prezzemolo

Procedimento:

  1. QUI VIDEO RICETTA
  2. Se le seppie sono congelate è ancora più semplice, o, più pulito, fatele scongelare un po’ ma non troppo, giusto il tempo di ammorbidirle, per poter utilizzare il coltello e poi procedete.. il tutto quasi senza sporcarvi.
  3. Infatti nelle seppie congelate il nero e le interiora sono ancora compatte in un unico pezzo potendolo staccare molto facilmente.
  4. Eliminate l’osso della seppia facendo un piccolo taglietto sulla pelle del corpo, fuoriesce subito con molta facilità, io non faccio alcun taglio, spingo semplicemente l’osso che taglia poi la pelle.
  5. Togliete la testa dal corpo semplicemente tirandola, eliminate le interiora, eliminate gli occhi tagliando con un coltello la cavità ed infine la bocca che si trova sotto i tentacoli, viene via spingendo con le dita.
  6. Lavate per bene per eliminare tutti residui della pulitura.
  7. Eliminate la pelle se non vi piace, anche con le dita va via facilmente, basta tirarla, poi tagliate il corpo a striscioline e/o a pezzetti a seconda del piatto che dovete preparare.
  8. Per un sughetto più ricco, misto di seppia e frutti di mare per esempio, potete tagliarla a pezzi piccoli, per un secondo semplice basta tagliarla a striscioline e cuocere con dei pomodorini oppure passarla nella farina e friggere.
  9. Per preparare un sughetto per la pasta, rosolate uno spicchio di aglio, tamponare per bene i pezzi lavati altrimenti schizzerà l’olio dappertutto e metteteli in padella, aggiungete un po’ di vino bianco se preferite e lasciate sfumare una decina di minuti a fiamma viva, poi aggiungete i pomodorini e cuocete altri 10-15 minuti, in ultimo aggiunte prezzemolo e sale.
  10. Io ho utilizzato un fornello elettrico.
  11. Per la cottura del pesce abbondare con l’olio perché lo richiede, per allungare basta un po’ di acqua bollente, quando avrete inserito già i pomodorini e peperoncino se preferite.
  12. Oppure potete ripassarla nella farina e friggerla, o ancora farla ripiena con un impasto di mollica, uova, pinoli, uvetta, prezzemolo e spezie varie.
  13. Bon appetit

TI POTREBBERO INTERESSARE:
Verdure gratinate in teglia al forno
Torta al cioccolato veloce con crema
Perle di patate al forno gratinate

SEGUI ARTE IN CUCINA SU INSTAGRAM
QUI ALTRE RICETTE

Segui le ricette di Arte in Cucina anche su Telegram sul canale telegram.me/arteincucina

QUI SE VUOI SEGUIRMI SULLA PAGINA FACEBOOK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.