Variabilicontaminazioni.blog

Crostata amaretti e ricotta

Ricetta crostata amaretti e ricotta

Sono oramai trent’anni che propongo questa crostata alla mia famiglia, e sono trent’anni che si assapora con piacere.

Una crostata dal cuore morbido, delicata. Si può decorare a piacere, io ho aggiunto dei piccoli fiorellini.

Mi dispiace non farvi vedere la torta intera finita, un incidente di percorso ne ha rovinato i connotati e son riuscita a salvarne solo una parte per poter fare una foto.

Pazienza! …Avrò occasione per poter rifare questo dolce squisito.

Video ricetta del giorno

  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione2 Ore
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni8
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti

Ricotta freschissima e asciutta, amaretti secchi e confettura di albicocche…

300 g ricotta
100 g amaretti (secchi)
150 g confettura di albicocche
q.b. zucchero a velo

Strumenti

Forno elettrico, stampo per crostata, ne ho utilizzato uno da 22 cm, mattarello, ciotola per miscelare il ripieno. Se volete rinnovare le vostre attrezzature, date uno sguardo sotto.

Passaggi

E una crostata veloce da preparare, e molto facile. Ne resterete innamorati

Stendete l’impasto, fino a uno spessore di pochi millimetri.

Rivestite la teglia, se non avete una teglia apribile, prima di sistemare la frolla, mettete un disco di carta forno, ritagliato a misura, per agevolare il passaggio dallo stampo al piatto.

Ora potete spalmare la confettura sulla superfice.

Preparate la crema di ricotta, unendo gli amaretti sbriciolati grossolanamente, e create la farcitura della crostata. Livellate

E chiudete con altro foglio di frolla. Decorate a piacere e infornate a 180 gradi per 25/30 minuti fino a doratura. Spargete di zucchero a velo prima di servire. Come avete letto non ho aggiunto zuccheri, essendo gli amaretti già molto dolci, son anche dell’idea che i sapori degli ingredienti si devono sentire e non essere coperti dal troppo zucchero.

Crostata pronta, queste sono le uniche fette che ho salvato prima di far cadere sopra una schiumarola che mi ha distrutto il dolce. 😒😁

Ne farò altre appena possibile! Provatela è buonissima!

Si conserva in frigorifero. Non è consigliabile congelare, ma perfetto prepararla il giorno precedente. I sapori si fondono bene insieme.

Con i ritagli rimasti e la confettura di albicocca, potete fare questi mini-occhi di bue. Ottimi e ideali per la merenda dei bambini


In questa pagina sono presenti link di affiliazione che garantiscono a questo sito una piccola quota di ricavi, senza variazione del prezzo per l’acquirente.

/ 5
Grazie per aver votato!

Hai voglia di aiutarmi a migliorare la ricetta, rispondendo a qualche domanda? Grazie!

* Domanda obbligatoria

Pubblicato da Enza Squillacioti

Bio Enza, una donna amante della vita all’aria aperta e della natura, da cui trova ispirazione per i suoi hobby. Sebbene abbia smesso di cucinare per lavoro da qualche anno, è ancora immersa nel mondo del cibo. È specializzata nella cucina tipica piemontese, rustica e tradizionale. Ha collaborato come coach organizzando corsi di cucina per turisti e condivide la sua passione per le erbe spontanee edibili che utilizza e valorizza nelle sue preparazioni. La passione e la ricerca del buon cibo sono le basi del suo stile di vita, Enza coltiva il proprio orto con particolare attenzione alle erbe aromatiche e alleva galline le sue “polle” per avere sempre uova fresche e genuine. Insieme al marito hanno trasmesso questa stessa passione ai figli e quali conducono le proprie aziende agricole dedicate alla allevamento di capre e pecore e alla produzione di formaggi e carni Enza si è riscoperta come autrice durante i periodi di clausura dovuti a vari fattori. Scrive con passione e descrive mediante poesie i suoi stati d’animo e le sensazione che prova; non sempre centrata su se stessa ma riflettendo la società nel suo complesso. Le sue poesie giocano con le parole diventando talvolta ripetitive poiché innamorata delle parole stesse; riporta ciò che la circonda nella sua quotidianità, che sia immersa nella folla o solitaria nella natura. Estroversa e poliedrica nei suoi interessi, che mette in risalto attraverso momenti alterni, tutti legati da un filo conduttore: il legame con la terra e le emozioni che la plasmano. La sua passione per le erbe, la cucina, le parole, le trascrive sul suo blog Variabilicontaminazioni.blog , in cui condivide le sue esperienze e le sue creazioni Cerca di creare un connubio tra la sua passione per la natura l'amore per il cibo e la creatività artistica aiutandosi con forme naturali che rappresentano l’armonia tra l’uomo e la natura In conclusione Enza è una donna aperta curiosa e appassionata che trova ispirazione nella natura e nel cibo la sua sensibilità si riversa nella cucina nelle poesie nell’arte e in tutte le sue passioni il suo blog è un riflesso di questo suo mondo variegato e contaminato da sapori sensazioni emozioni che animano la vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »