Come fare il lievito madre da zero

In genere il lievito madre viene tramandato da madre a figlia, nonna a nipote, amica ad altra amica! Insomma in genere si “passa” un pezzettino di lievito madre per poi rinfrescarlo e avere la propria scorta! Così è stato anche per me, solo che per tante motivazioni è rimasto dentro il suo contenitore per troppo tempo è si è acidito. Ho provato a recuperarlo ma niente era troppo tardi. Allora ho rispolverato un vecchio diario e mi sono confrontato con diversi amici sul Come fare il lievito madre da zero ed ho voluto sperimentare. Direi che il risultato è davvero strabiliante. Ed in solo cinque giorni. Vediamo Come fare il lievito madre da zero.

lievito madre
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo5 Giorni
  • Porzioni200 g di lievito madre
  • CucinaItaliana

Ingredienti:

Per il fermento

  • 1mela (meglio se del contadino non trattata)
  • 1pera (meglio del contadino non trattata)
  • 10acini di uva (meglio del contadino non trattata)
  • q.b.acqua

Per il lievito

  • 50 gfarina 0
  • 50 mlfermento filtrato

Per il rinnovo

  • 50 gfarina 0
  • 25 g acqua

PER L’IMPASTO A LUNGA LIEVITAZIONE

  • 450 gfarina 0
  • 50 gfarina Manitoba
  • 5 gsale fino
  • 350 gacqua

Strumenti

  • 1 Barattolo (con coperchio a chiusura ermetica)
  • 1 Ciotola

Come fare il lievito madre da zero

La preparazione del lievito madre con la frutta è davvero semplice. Tuttavia segue alcuni passaggi essenziali che vi riporto di seguito.

Come fare il fermento

  1. Come fare il lievito madre da zero

    1. Lavate la frutta. Se la mela e la pera sono del contadino (io ho usate le mie della piante che ho in giardino e non sono trattata) non togliete la buccia. Tagliatele a pezzettini e inseritele dentro il vaso. Riempite fino all’orlo di acqua e chiudete. Disponete cosi il vaso in un posto tranquillo e dove non ci arriva il sole dirette e lasciate fermentare per 5 giorni.

  2. 2. Successivamente, passati 5 giorni di fermentazione il barattolo si presenterà con della schiuma all’apice.

  3. 3. A questo punto filtrate il liquido ed eliminate la frutta.

Come fare il lievito

  1. 4. Unite 25 g di questo liquido con 50 g di farina 0 e mescolate fino a creare un panetto. Disponetelo cosi dentro una ciotolina e coprite con della pellicola trasparente. Con uno stecchino praticate dei fori sulla pellicola e lasciate che i lieviti facciano il loro lavoro. Ci vorrà probabilmente una mezza giornata, talvolta anche 1 giornata intera, ma in questa fase è normale.

  2. 5. Quando il primo lievito sarà raddoppiato di volume, allora prelevatene 50 g (volendo potete anche utilizzarlo tutto per averne più in quantità), unitelo a 50 g di farina e 25 g di acqua. Mescolate fino ad ottenere un panetto compatto e disponetelo dentro il contenitore di vetro che avete scelto per il lievito madre.

  3. lievito madre

    6. In questa fase non coprite con il coperchio, ma sigillate con della pellicola trasparente e fate dei buchi su di essa. Lasciate riposare per 1 ora cosi, poi togliete la pellicola e chiudete con il tappo ermetico. Lasciate che raddoppi di volume, ci vorranno circa 3 – 4 ore.

  4. Quando il lievito il Lievito madre è triplicato è pronto per essere utilizzato.

  5. IMPASTO A LUNGA LIEVITAZIONE

    Per fare l’impasto a lunga lievitazione e ad alata digeribilità mescolate 100 g di lievito madre con 450 g di farina 0 e 50 g di farina manitoba, 5 g di sale fino marino e 350 ml di acqua. L’impasto deve essere impastato per almeno 10 minuti a mano o con la planetaria.

  6. Quando avrete impastato il tutto lasciate riposare all’interno di una ciotola per almeno una notte in frigorifero (impastate la sera dopo cena, indicativamente per le 21). Il giorno dopo potete tirarlo fuori, lasciarlo acclimatare ed utilizzarlo.

4,8 / 5
Grazie per aver votato!