Crea sito

POLPETTE DI ZUCCA E SPECK con MOZZARELLA

Semplici e Gustose: polpette di zucca con speck e mozzarella, un secondo piatto da preparare senza stress e perfetto per una cena. Si tratta di crocchette di zucca e speck con cuore filante di mozzarella che non vengono fritte ma cotte in padella o al forno così da risultare leggere, dorate e saporite. Ideali da preparare in anticipo e cuocere all’occorrenza, tenendole in frigorifero per qualche giorno avrete modo di organizzare pranzi e cene in pochi istanti!

L’impasto delle polpette di zucca si realizza con una polpa di zucca appena stufata in padella e insaporita da aglio e rosmarino, che viene mescolata a mollica di pane, parmigiano, pecorino, speck croccante e erbe aromatiche: un guscio cremoso e morbido di zucca e speck che racchiude un ripieno filante di mozzarella. La panatura prevede soltanto l’uso di pangrattato ed è senza uova, così da permettere alle polpette di zucca di risultare croccanti e dorati in cottura!

Si possono cuocere le polpette di zucca al forno oppure in padella usando pochissimo olio o ancora, in friggitrice ad aria direttamente sul cestello e spruzzandole con poco olio di oliva per un effetto fritto che non fa male e contiene poche calorie! Ottime anche con la classica frittura: polpette di zucca fritte sono favolose!

Se avete problemi di intolleranze al glutine potete usare pangrattato gluten free così come prodotti senza lattosio in caso di esigenze.

Ora non vi resta che leggere la ricetta, fatemi sapere se vi è piaciuta. Alla prossima, Ivana.


Iscriviti al Gruppo Facebook di Studenti ai Fornelli  
Seguimi su Pinterest per trovare facilmente le ricette

2020 polpette di zucca speck e mozzarella ricetta
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni8 polpette
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Con queste dosi otterrete circa 8 polpette di zucca.

Polpette di Zucca e Speck

  • 300 gzucca gialla  (peso già pulita)
  • 100 gmollica di pane raffermo
  • 1 cucchiaioparmigiano
  • 1 cucchiaiopecorino (o parmigiano, grana)
  • 50 gspeck a dadini
  • 50 gMozzarella
  • q.b.noce moscata
  • 1 spicchioAglio
  • 1 ramettoRosmarino
  • q.b.Olio di oliva
  • q.b.Sale fino
  • q.b.pangrattato (per la panatura)

Preparazione

Semplici e gustose, sono leggere e anche veloci da preparare.

COME FARE LE POLPETTE DI ZUCCA AL FORNO

  1. Pulite la zucca eliminando la buccia e i semi. Tagliatela a tocchetti e metteteli in padella con lo spicchio di aglio, l’olio e il rosmarino. Aggiungete il sale e non appena si sarà insaporita aggiungete un bicchiere di acqua calda, a fiamma moderata, così che la zucca si cuocia e si ammorbidisca.

  2. In questo modo non dovrete nemmeno passarla al mixer ma schiacciandola con una forchetta risulterà già morbida e cremosa. Per cui, eliminate l’aglio e il rosmarino e schiacciatela. Non dovrà esserci acqua di cottura, nel caso scolatela.

  3. Fatela intiepidire e mettetela in una ciotola assieme alla mollica di pane che avrete bagnato e strizzato, e sbriciolatela. Aggiungete poi pecorino o parmigiano, il sale, la noce moscata e, se dovesse risultare un impasto morbido, un po’ di pangrattato.

  4. Nella stessa padella dove avete cotto la zucca, fate rosolare i dadini di speck e aggiungete li all’impasto. Volendo potete aggiungerli direttamente senza farli rosolare. Fate delle polpette e al centro mettete dei dadini di mozzarella. Passatele nel pangrattato.

COTTURA POLPETTE DI ZUCCA

  1. In forno: cuocete le polpette di zucca al forno a 180° in modalità statica per 20 minuti girandole a metà cottura. Se necessario azionare il grill e spruzzarle con olio di oliva.

    In friggitrice ad aria: adagiatele sul cestello e spruzzatele con olio di oliva, poi cuocetele a 200° per 6-8 minuti girandole di tanto in tanto.

CONSIGLI

Potete cuocere le polpette di zucca e speck anche in padella, con poco olio, senza friggerle.

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.