CROSTATA ALLA CREMA E PINOLI

Ripieno CREMOSO, FROLLA che NON si ROMPE e golosissima: crostata alla crema e pinoli, ricorda un po’ la torta della nonna, un dolce dalla golosità unica. Due strati di pasta frolla classica che racchiudono un ripieno di crema pasticcera. In superficie tantissimi pinoli di qualità che si amalgamano perfettamente alla frolla.

Il dolce classico per eccellenza, preparato in uno stampo rettangolare così da facilitarne le porzioni che sono così perfette da servire ad un buffet, per un compleanno, ad una cena con amici e parenti. La pasta frolla è quella classica che preparo ormai da anni: uova, farina, burro, zucchero e un pizzico di lievito, aromatizzata al limone o vaniglia. Per il ripieno la crema pasticcera con pochi tuorli, che non risulta pesante, che non cola, e si addensa alla perfezione senza grumi che potete aromatizzare con lo stesso aroma della frolla: limone, vaniglia, arancia.

Una crostata che si scioglie in bocca a tutti gli effetti, che resta morbida per più giorni e che anzi, dopo alcuni giorni è anche più buona perché la pasta frolla avrà tutto il sapore delizioso della crema. I pinoli, nella variante, possono anche essere sostituiti con mandorle a lamelle oppure granella di mandorle o nocciole, così come potete preparare una crema al limone o all’arancia al posto della classica.

Insomma, una crostata che sa di torta della nonna: buona, genuina, ideale per feste, cene, pranzi ma anche per la merenda, che può essere conservata in frigorifero o a temperatura ambiente! Stupirete tutti, credetemi: i dolci della tradizione sono i migliori, soprattutto se hanno pasta frolla e crema!

Ora non vi resta che leggere la ricetta, fatemi sapere se vi è piaciuta. Alla prossima, Ivana.

ISCRIVITI GRATIS ALLE NOTIFICHE, clicca su ATTIVA per ricevere GRATIS la NUOVA RICETTA sul tuo telefono o PC.

crostata alla crema e pinoli torta della nonna ricetta dolce
  • Difficoltà:Molto Bassa
  • Preparazione:30 minuti
  • Cottura:60 minuti
  • Porzioni:Stampo 30×40 cm
  • Costo:Molto Basso

Ingredienti

Per la Pasta Frolla

  • 500 g Farina 00
  • 200 g Burro
  • 200 g zucchero semolato
  • 2 Uova
  • 1 cucchiaino Lievito in polvere per dolci

Per la Crema Pasticcera

  • 500 ml Latte
  • 2 tuorli d’uovo
  • 2 cucchiai Farina 00
  • 2 cucchiai zucchero semolato

Altri Ingredienti

  • q.b. Pinoli
  • q.b. Zucchero a velo

Preparazione

  1. crostata alla crema e pinoli torta della nonna ricetta dolce

    PREPARAZIONE PASTA FROLLA

    Preparate la pasta frolla classica usando questa ricetta: mi raccomando, raddoppiate tutte le dosi ad eccezione del lievito.

  2. Formate il panetto ed avvolgetelo in un foglio di pellicola. Riponetelo in frigorifero per mezz’ora almeno in modo che sia pronta per essere stesa.

    In questo modo, infatti, non si romperà quando andrete a stenderla con il matterello.

  3. PREPARAZIONE CREMA PASTICCERA

    Preparate la crema pasticcera usando questa ricetta. Se, invece, vorrete usare una crema al limone cliccate qui! Coprite la crema con un foglio di pellicola in modo che aderisca.

  4. In questo modo non si formerà la crosticina in superficie. Quindi, fatela raffreddare o perlomeno intiepidire.

    Questa crostata, come avrete notato, è davvero furba: sia la frolla che la crema possono essere preparate con largo anticipo, anche il giorno prima.

  5. PREPARAZIONE CROSTATA ALLA CREMA

    Dividete la pasta frolla in due parti uguali. Stendetele entrambi ottenendo delle sfoglie di circa mezzo centimetro di spessore.

  6. Adagiate il primo impasto su uno stampo rettangolare di dimensioni circa 30×40 cm. Bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta. Se vorrete usare uno stampo rotondo, il diametro è di 24 cm.

    Versate la crema pasticcera livellandola bene. Ricoprite con l’altra sfoglia di pasta frolla e sigillate bene i bordi.

  7. Cospargete la superficie con pinoli (o mandorle a lamelle).

    COTTURA CROSTATA ALLA CREMA

  8. Preriscaldate il forno a 180° ed infornate la crostata nel ripiano in basso per circa 40 minuti, avendo cura di spostarla nel ripiano centrale dopo circa 30 minuti.

    Fatela raffreddare bene prima di spolverizzarla con zucchero a velo e tagliarla in quadrotti.

CONSIGLI & CONSERVAZIONE

La crostata alla crema e pinoli si conserva per 3-4 giorni: i primi 2 giorni a temperatura ambiente dopodiché in frigorifero, coperta da carta alluminio.

SEGUIMI SU FACEBOOK 🙂 clicca MI PIACE

Precedente MELANZANE E ZUCCHINE in PADELLA alla PIZZAIOLA Successivo SBRICIOLATA con ZUCCHINE nell'IMPASTO Ripiena di PROSCIUTTO e STRACCHINO

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.