Crea sito

Migliaccio

Il carnevale ormai volge al termine ed io dopo aver preparato una torta salata di origine napoletana: il famoso migliaccio ho voluto provare anche la versione dolce.

E’ una buonissima tota dolce che in passato veniva preparata con farina di miglio.

Oggi la farina di miglio è difficile reperirla ed io non l’avendola trovata l’ho sostituita con il semolino.

Ovviamente la ricetta originale prevede l’uso di uova e burro mentre io non li ho usati.

La potete aromatizzare con la scorza di un’arancia o in alternativa usare del liquore all’arancia.

Siete ancora in tempo per prepararla visto che qui Carnevale dura fino a domenica.

  • DifficoltàBassa
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzionitortiera di 24 cm di diamtro
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 200 gSemolino
  • 500 gLatte
  • 120 gZucchero
  • 700 gAcqua
  • 350 gRicotta
  • 1 cucchiaioOlio di semi
  • 1 pizzicoSale
  • 1Scorza d’arancia
  • q.b.Zucchero a velo

Strumenti

  • Pentolino
  • n° 2 Ciotole
  • Tortiera
  • Spatola
  • Colino per zucchero a velo
  • Carta forno

Preparazione

  1. In un pentolino versare 500 g di latte, l’acqua, l’olio, il sale e in ultimo aggiungere la scorza dell’arancia.
    Portare a bollore mescolando di tanto in tanto e rimuovere la scorza dell’arancia.
    Versare il semolino poco alla volta continuando a muovere.
    Cuocere per qualche minuto o fino a quando la crema si addensa.
    Versare in una ciotola e lasciare intiepidire.
    In un’altra ciotola versare la ricotta asciutta e unire lo zucchero e i rimanenti 200 g di acqua.

  2. Foderare di carta da forno una tortiera e versare il composto livellandolo in superficie con la spatola.
    Preriscaldare il forno a 200°C in modalità statica e cuocere il migliaccio per un’ora circa.

    Una volta raffreddato spolverarlo di zucchero a velo.

    Buona giornata e buon Carnevale a tutti 😉

Note

Vieni a trovarmi sulla mia pagina Facebook e diventa fan.

Mi trovi anche su InstagramTwitter e Pinterest

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »