Rosmarino essicato

Rosmarino essicato, fino a qualche anno fa lo acquistavo, poi ho scoperto che fatto in casa è tutta un’altra storia. Non immaginate che profumo quando svitate il tappo per utilizzarlo. Il rosmarino essiccato è ottimo per insaporire pietanze, dalle carni al pesce alle verdure, oppure sopra pizze e focacce .

 

  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    20 minuti
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

  • q.b. Rosmarino fresco

Preparazione

  1. Per realizzare il rosmarino essiccato, dovrete prendere il rosmarino fresco, lavarlo e tamponarlo per bene con un canovaccio pulito o della carta assorbente.

    Dopodiché,  rivestite con della carta per alimenti un vassoio di carta e disponetevi i rametti di rosmarino e poneteli in un posto non troppo soleggiato per circa 3/4 giorni.

    Quando il rosmarino si sarà ben essiccato, prelevate i rametti e sgranateli direttamente nel boccale di un frullatore, revuperate anche gli aghi che sono rimasti nel vassoio ed azionate la macchina per qualche secondo.

    Dovrete ottenere tanti aghetti di piccole dimensioni,  o se preferite, potete ridurlo in polvere.

    Il rosmarino essiccato è pronto, potete metterlo nei barattoli di vetro con chiusura ermetica e conservarlo in dispensa per tutto l’inverno.

Note

Vi piacciono le mie ricette? Allora seguitemi sul vostro social network preferito! 🙂  Mi trovate su Instagram  Pinterest Google+  Youtube  Twitter o sulla mia pagina Facebook per non perdere nessuna novità!!?

Precedente Gelato alla fragola Successivo Cheesecake al lime e menta

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.