Gnocchi alle vongole

Un primo semplice, genuino e veloce da prerare. Tutte queste cose messe insieme sono gli Gnocchi alle vongole. Dall’aspetto invitante e dal sapore super gustoso, vi delizieranno già dal primo boccone.

DSCN4134logo

 

Categoria: primi

Tempo di preparazione: 30 min.

Tempo di cottura: 2/3 min.

Tempo di riposo: 30 min.

Difficoltà: facile

Costo: medio

 

Occorrente per 4 persone:

  • 800 g di gnocchi (io ho utilizzato i miei favolosi gnocchi di ricotta, clicca QUI per la ricetta base)
  • 600 g di vongole
  • 300 g di pomodori rossi maturi ma sodi
  • 150 ml di passata di pomodoro
  • 2 spicchi di aglio
  • olio EVO q.b.
  • prezzemolo tritato q.b.

Preparazione:

Per prima cosa fate spurgare le vongole, quindi mettetele a bagno con un po’ di sale per circa 2 ore, cambiando l’acqua 2 o 3 volte e rimettendo sempre il sale.

Nel frattempo preparate gli GNOCCHI DI RICOTTA come descritto nella ricetta, fateli riposare mezz’ora e passate alla preparazione del sugo.

Lavate e asciugate i pomodori, divideteli a metà, privateli dei semi poi tagliateli a a striscioline e riduceteli a piccoli cubetti. Metteteli in una padella con dell’olio e 2 spicchi di aglio e lasciate cuocere per circa 10 minuti.

A parte mettete le vongole in una padella con poco olio, copritele con un coperchio e una volta che saranno completamente aperte (circa 5 minuti), togliete quelle rimaste chiuse e unite al sugo di pomodoro fresco.

Aggiungete anche la passata, regolate di sale e lasciate andare per circa 10 minuti.

Intanto portate ad ebollizione l’acqua per gli gnocchi, appena raggiunge il bollore salate e gettate gli gnocchi che nel frattempo avrete prelevato dal frigo. Appena tornano a galla, scolateli e uniteli al sugo. Amalgamate, impiattate e spolverizzate con un  trito di prezzemolo fresco. Quindi servite.

Consiglio su come spurgare bene le vongole:

Io solitamente inzio a spurgare le vongole circa due ore prima di cucinarle. Le metto a bagno in un recipiente chiaro così riesco a vedere bene eventuali residui di sabbia, aggiungo del sale (fino o grosso è indifferrente) e le lascio circa 45 minuti. Poi le scolo, le sciacquo sotto l’acqua corrente le rimetto a bagno con altro sale per altri 45 minuti. Ripeto l’operazione precedente e le lascio nuovamente a bagno per un’altra mezz’ora. Controllo che non ci siano più residui di sabbia e le faccio aprire in una padella con poco olio coperte per circa 5 minuti. Successivamente controllo che siano tutte aperte, rimuovo quelle chiuse e in questo modo sono sicura che le posso aggiungere al resto delle preparazioni. ( Se volete essere scrupolosi  filtrate anche  l’acqua che si è raccolta in fondo alla padella, eliminerete proprio tutti i residui rimasti)

Ti piacciono le mie ricette? Seguimi sulla pagina Facebook per non perdere nessuna novità!! Clicca “Mi Piace” nella Fan box qui sotto e sarai sempre aggiornato:

Precedente Radicchio rosso mais e surimi Successivo Orecchiette al pesto

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.