Crea sito

Minestra di ceci

Minestra di ceci: una scoperta, per me. Se segui questo mio piccolo blog, certo saprai quanto io ami le zuppe di legumi. Non avevo mai provato a fare una zuppa di ceci solamente, ci credi? Li ho sempre cucinati e gustati insieme ad altri ingredienti, in minestre e zuppe di legumi e cereali con molti elementi e livelli di sapore e di consistenza. Questa minestra di ceci è un piatto molto nutriente, ricco, dal sapore deciso. Un primo piatto caldo e rinfrancante quando fuori fa freschino! Ecco come l’ho fatta, pianificando un pochino perché i ceci hanno bisogno di stare tanto in ammollo…

minestra di ceci
  • CucinaItaliana

Ingredienti della Minestra di ceci

  • 350 gCeci secchi
  • 2 spicchiAglio
  • MezzaCipolle dorate
  • 5 foglieSalvia
  • 1Carote
  • 1 costaSedano
  • 2 cucchiaiConcentrato di pomodoro
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • q.b.Sale

Strumenti

  • Pentola a pressione
  • Tagliere

Preparazione della Minestra di ceci

  1. La minestra di ceci è un piatto antico: quasi ogni famiglia penso abbia la sua versione della zuppa di ceci, con variazioni che dipendono dalla zona, dalle tradizioni, da ciò che si aveva e si ha a disposizione nel momento. Spesso in queste ricette si trova anche l’aggiunta di lardo, pancetta o cotiche di maiale, ma io le zuppe le faccio rigorosamente vegan, qualche volta vegetariane, perché amo il gusto dei legumi così com’è, amo che siano piatti nutrienti ma leggeri e sani.

  2. Ma veniamo a questa ricetta di ceci: come sempre quando si parla di legumi secchi, è necessario pianificare la preparazione e i ceci hanno bisogno di almeno 12 ore di ammollo in acqua fredda prima di procedere alla cottura, se poi riesci a metterli a bagno per più tempo è anche meglio.

  3. Una volta che è trascorso il tempo di ammollo, i ceci vanno scolati e sono pronti per essere cotti. Se usi la pentola a pressione, questa ricetta sarà notevolmente più facile e veloce da fare. Se usi la casseruola tradizionale non disperare, la zuppa di ceci verrà buonissima, ti ci vorrà un po’ di tempo in più, perché dovrai cuocere i ceci per circa due ore (controlla le indicazioni sulla confezione).

  4. Ho fatto un trito di cipolla, aglio, carota, sedano e una foglia di salvia bella grande. Ho fatto soffriggere le verdurine nella pentola a pressione scoperchiata (intanto avevo messo a bollire un litro d’acqua circa) con un po’ di olio extravergine d’oliva. Ho seguito il soffritto, fatto a fuoco dolce, mescolando di tanto intanto per circa 10 minuti.

  5. Poi ho aggiunto i ceci scolati dall’acqua di ammollo, il concentrato di pomodoro, qualche altra foglia di salvia tritata e ho mescolato per bene.

  6. Quindi ho avviato la minestra di ceci con la salvia aggiungendo l’acqua ben calda, a coprire bene bene i ceci e anche di più, ho chiuso per bene la pentola a pressione e alzato la fiamma.

  7. Quando la valvola ha cominciato a fischiare, ho abbassato il fuoco e contato 20 minuti di cottura.

  8. Trascorsi i 20 minuti ho fatto uscire tutto il vapore dalla pentola a pressione e l’ho aperta. Verifica sempre la cottura dei ceci, se non ti soddisfa, richiudi la pentola (se serve aggiungi prima un altro po’ di acqua calda) e fai andare altri 5 minuti.

  9. Cotta la minestra di ceci, ho aggiunto il sale, mescolato e lasciato riposare per un po’. Come per tutte le zuppe, anche per questa, prepararla con anticipo per far prendere tanto sapore sarebbe l’ideale: se puoi falla di sera per il pranzo del giorno dopo, o al mattino per la cena, sentirai che differenza!

    Ho servito la minestra di ceci ben calda, mettendo sul fondo di ogni piatto una bella fetta di pane casereccio tostato. Buon appetito!

Conservazione

La minestra di ceci con la salvia si può conservare in frigo, in un contenitore ben sigillato, e va consumata in massimo un paio di giorni.

Si può anche congelare, sempre in un contenitore sigillato adatto al freezer. Va consumata in 2-3 mesi al massimo. Meglio farla scongelare lentamente in frigorifero prima di riscaldarla.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.