Crema di funghi

Crema di funghi, un delizioso primo piatto ricco di sapore, una ricetta vegan che accontenta tutti, grazie al gusto unico dei funghi, alla consistenza, al profumo delicato che sa d’autunno. Questa vellutata di funghi, scenografica e calda, si può preparare con diverse tipologie di funghi, e d’autunno ce ne sono davvero tantissimi. Io l’ho fatta con gli champignon, è buonissima anche con i funghi misti. L’ideale è fare una raffinata crema di porcini, qui in Sardegna stiamo aspettando che piova per vederli finalmente al mercato. Non vedo l’ora di poterli usare per preparare questa ricetta!

crema di funghi
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 400 gFunghi
  • 350 gPatate
  • 1Porri (piccolo)
  • 1 spicchioAglio
  • 1 lBrodo vegetale
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • q.b.Sale, Pepe Nero

Strumenti

  • Pentola

Preparazione

  1. La crema di funghi non è una ricetta difficile, anzi! Si prepara con pochi, semplici passaggi ed è pronta in meno di mezz’ora. L’unica cosa da fare con un certo anticipo è il brodo vegetale (la mia ricetta la trovi cliccando qui), che ci mette minimo 30 minuti a cuocere. Ma se non hai abbastanza tempo, procurati un dado vegetale di ottima qualità e usalo tranquillamente con un litro di acqua bollente.

  2. Dopo questa premessa, siamo pronti per preparare la crema di funghi? Dai, che è facile!
    Prima cosa: pulire i funghi. Sia che si tratti di porcini, sia di altre tipologie, i funghi vanno puliti usando meno acqua possibile, e poi affettati. Il porro va tagliato a fettine sottili e messo a rosolare, insieme allo spicchio d’aglio sbucciato e tagliato a metà, in un filo di olio extravergine d’oliva in una pentola capiente.

  3. A me piace dare una bella spinta ai funghi quando li cucino, quindi una volta appassito il porro, ho unito i funghi, mescolando, li ho conditi con un pizzico di sale e quando hanno cominciato ad appassirsi, ho sfumato con un goccio di vino bianco.

  4. Una volta sfumato, ho versato un mestolo di brodo e ho fatto cuocere per circa 10 minuti i miei champignon a fuoco dolce col coperchio; nel mentre ho sbucciato, lavato e tagliato le patate a cubetti più o meno della stessa grandezza, circa 1 cm di lato.

    Ho aggiunto le patate in pentola, mescolato, regolato ancora di sale e pepe nero. Quando le patate si sono scaldate (bastano un paio di minuti) ho eliminato l’aglio e ho versato il brodo vegetale a coprire bene tutti gli ingredienti della mia crema di funghi. Tienine un poco da parte, perché può servire per rendere più vellutata la crema a fine preparazione. Avevo patate nuove, che si sono cotte in una decina di minuti.

  5. A questo punto la crema di funghi è quasi pronta. Se hai un frullatore a immersione, puoi procedere subito a frullare tutto. Se invece devi utilizzare un food processor, serve che gli ingredienti siano tiepidi o anche a temperatura ambiente prima di poterli trasferire nel recipiente e frullare. Se noti che la crema è troppo densa e quasi “appiccicosa” aggiungi un pochino di brodo alla volta, finché non diventa bella cremosa. La consistenza la puoi decidere tu, in base a quanto vuoi che si sentano i funghi e le patate: puoi lasciarla più o meno grumosa, puoi renderla liscia e vellutata.

  6. La crema di funghi è pronta. Cremosa appunto e tanto profumata. Io non volevo fare una vera e propria vellutata di funghi quindi ho lasciato una consistenza meno liscia. Ho completato ogni porzione con dei crostini di pane integrale. A scelta, si può anche aggiungere un filino di olio evo a crudo.

    Buon appetito!

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.